Giorno della memoria 2021, Bologna: programma iniziative on line

0
263
Bologna Shoah Memorial

(Sesto Potere) – Bologna – 22 gennaio 2021 – Quest’anno a causa delle misure per il contenimento del coronavirus, a 21 anni dall’istituzione del 27 gennaio come ‘Giorno della memoria’ grazie alla legge n.211/2000, gran parte delle iniziative promosse dal tavolo istituzionale si spostano online e ribadiscono la necessità di preservare la verità storica attraverso documenti e archivi, per non dimenticare e per capire come si arrivò alla promulgazione delle leggi razziali del ’38 e a tutto quello che ne conseguì.

E proprio dal progetto di ricerca promosso dall’Ordine degli Architetti ed Ingegneri e dalla Comunità ebraica di Bologna, e dai documenti conservati negli archivi e nelle biblioteche cittadine, nasce il documentario di Davide Rizzo Lettere dall’Archivio, che segue le vicende personali e professionali di Enrico De Angeli, Giulio Supino e Guido Muggia che furono allontanati dalla professione. Il documentario sarà a disposizione di docenti e alunni e per tutti online sul canale YouTube della Cineteca di Bologna, dal 25 al 29 gennaio.

Bologna Shoah Memorial

Dal 25 al 31 gennaio, tutte le sere, un suo estratto senza sonoro sarà proiettato sulla facciata della biblioteca Salaborsa di Bologna.

Il programma della prima giornata, lunedì 25 gennaio, prevede:  alle ore 13 un estratto di “Lettere dall’Archivio” sarà proiettato durante la seduta solenne congiunta del Consiglio comunale e metropolitano e sarà di spunto per approfondire con il presidente della Comunità ebraica di Bologna Daniele De Paz e il presidente dell’Ordine degli architetti di Bologna Pier Giorgio Giannelli gli effetti delle leggi razziali a Bologna, in particolare nei confronti dei liberi professionisti. La seduta, in diretta streaming sul canale YouTube del Comune di Bologna, sarà aperta dalla presidente del Consiglio comunale Luisa Guidone e si concluderà con l’intervento del Sindaco Virginio Merola.

Alle 17 l’Istituto storico Parri e la Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna propongono un incontro sulla pagina facebook dell’Istituto “Dalla censura alle leggi razziali. Il fascismo e la Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna” per approfondire il tema del  controllo che il regime fascista esercitò sulla vita culturale italiana. 

Alle 18 la Biblioteca Jorge Luis Borges propone la lettura di alcuni brani dal testo di Stefano Massini Eichmann. Dove inizia la notte. Un dialogo fra Hannah Arendt e Adolf Eichmann (piattaforma Zoom), a cura del Teatro del Pratello nell’ambito del progetto “VOCI 2021/1961. Il processo Eichmann”.