Biserna a Zattini: “Sei il primo sindaco che si dichiara contro l’aborto”

0
153

(Sesto Potere) – Forlì – 14 novembre 2019 – Il 13 novembre scorso, nell’ultima seduta del consiglio comunale, nella presentazione delle linee programmatiche  di mandato della giunta Zattini per il 2019/2024 il sindaco di Forlì ha fra l’altro , in tema di interruzione di gravidanza , ha spiegato che c’è la volontà dell’amministrazione di centrodestra di garantire il diritto a non abortire rendendo attuativo l’apposito protocollo sottoscritto da Comune, Ausl e mondo del volontariato “sostenendo la maternità e la paternità”.

Una volontà che ha attirato le critiche di Giancarlo Biserna, ex vicesindaco di Forlì ed oggi coordinatore del  Comitato Forliperbene, che in una nota afferma: “Mai finora un sindaco si era espresso in modo così netto contro l’aborto. Evento invece normale che i cattolici, amici stretti di sinistra e di centro , cosiddetti ‘progressisti’ non lo abbiano evidenziato come fatto positivo anche se portato avanti dal primo Sindaco di centrodestra. Ancora una volta hanno perso l’ occasione di stare vicini al popolo che va a Messa, che in parte è costretto a votare Lega o a non votare”.

Nel dettaglio, il sindaco Zattini  sull’ aborto ha detto  così: “Vogliamo promuovere una cultura di accoglienza della vita nascente, aperta al futuro e non rassegnata al dissesto demografico: garantire il diritto a non abortire, dando stabile attuazione al “Protocollo” sottoscritto fra Comune, Ausl e Volontariato e sostenendo la maternità e la paternità”.

“E ti par poco?! – si stupisce Biserna – . Ovvio che nella sostanza al momento cambi poco, ma sotto il profilo culturale si. Chi si dichiara contro l’ aborto fin dal concepimento, come il sottoscritto, è stato sempre solo e additato come nemico dei diritti della donna, per cui adesso il clima potrebbe cambiare.  Pertanto si spera che con Zattini si rafforzi la prima parte dell’ art. 194, quella per intenderci che prevede un percorso di conoscenza, informativo e di sostegno alle donne che pensano di abortire. Percorso previsto finora solo in modo formale , lo sappiamo tutti, e taciamo, che tante ragazzine alla fine possono andare liberamente ad abortire senza che lo sappiano neanche i genitori”.

“Non mi importa se Zattini è sostenuto dalla destra, se l’ altra mattina era sul palco insieme a Salvini (vedi foto qui in basso, ndr); quando una cosa è buona, è buona. Non è buono invece il silenzio dei politici cattolici di centrosinistra, che o sono finti o timorosi di disturbare la cosidetta ideologia radicale. E così tantissimi credenti votano a destra o non vanno a votare, dimostrando che è quanto mai necessario un partito veramente di ispirazione cristiana che di fronte ai temi caldi del cristianesimo sappia portare avanti la”giusta misura”: conclude Giancarlo Biserna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here