(Sesto Potere) – Savignano sul Rubicone – 4 gennaio 2022 – Il 2021 si è concluso con una vera e propria gara di solidarietà a favore dell’Hospice di Savignano sul Rubicone. La solidarietà infatti è contagiosa e proprio in occasione del Natale, dopo l’ecografo consegnato nei giorni scorsi, sono arrivati nuovi doni all’Hospice di Savignano:  ghirlande natalizie in lana ed alberelli per ogni ospite della struttura, per dare sollievo ai pazienti ricoverati e alle loro famiglie, ma anche valorizzare il grande impegno che gli operatori  offrono da 20 anni al territorio.

A promuovere l’iniziativa per il 2021 è stata la consulta del quartiere centro storico di Savignano, il cui Presidente, Emanuele De Carli, ha affidato alle Volontarie del gruppo Savignanese “Fili e Colori” la creazione di ghirlande natalizie in lana per l’Hospice ed alberelli per ogni ospite della struttura.

Donati anche 25 “Calendari de mi Paiois” da Casadei Giuseppe, Rossi Mauro, Zicchetti Giorgio. I calendari, attraverso immagini fotografiche e l’uso del dialetto raccontano la storia del territorio e contribuiranno a “tenere compagnia” ai degenti in Hospice, e una somma in denaro dall’Associazione sportiva dilettantistica  Medinox di Savignano sul Rubicone frutto di iniziative a a favore dei pazienti di cure palliative.

Numerosi sono i privati cittadini, come Carla e Nazario (che ad ogni Natale dedicano parte della loro tredicesima per l’hospice) e le associazioni: Rotary Club, Lions Club, Fondazione Taccia, Kibirichin, Ombu, Centro per i Diritti dell’Ammalato, AVIS,  IOR per citarne alcuni, che hanno sostenuto negli anni  l’Hospice di Savignano, consentendo di migliorare  l’accoglienza alberghiera dei pazienti e di definire percorsi formativi ad hoc per la crescita culturale degli operatori di cure palliative.

A questi Cittadini ed Associazioni, è andata “tutta la riconoscenza” del personale sanitario Hospice, e dell’Azienda Sanitaria della Romagna.