Gambettola. Togni e Paesani chiedono connessione internet anche a scuole dell’infanzia

0
244

(Sesto Potere) – Gambettola – 5 febbraio 2021 – Nuove istanze dei cittadini portate in consiglio comunale dei due capigruppo d’opposizione Denis Togni (La Gambettola che vorrei) ed Emiliano Paesani (Sicuramente Gambettola). In attesa di conoscere le sorti della mozione sul piano antidegrado per il quartiere Bulgaria, questa volta si chiede un intervento a beneficio della scuola.

“Ci è stato segnalato che i quattro plessi della Scuola dell’infanzia di Gambettola sono sprovvisti di connessione internet” – spiegano in una nota congiunta i due capigruppo “e pare che l’Amministrazione si sia già espressa, sostenendo la mancanza di fondi per l’adeguamento necessario. Si può pensare che questo ordine di scuola sia quello meno interessato dall’eventuale attivazione di una didattica a distanza, ma questo non toglie che anche in quelle realtà sia importante e necessario potersi collegare alla rete: per leggere una mail di lavoro o per preparare qualsiasi tipo di attività, per documentarsi e aggiornarsi ed eventualmente per ricevere disposizioni dell’Asl in materia di Covid”.

“Ci pare assurdo in tempi di grandi investimenti sulla tecnologia” aggiungono Togni e Paesani “che gli insegnanti siano costretti ad utilizzare regolarmente i propri dispositivi personali e le proprie connessioni.”

I due consiglieri d’opposizione con la loro mozione pongono l’attenzione sul divario che esiste all’interno dello stesso Istituto Comprensivo tra i tre ordini di Scuola.
Da parte sua l’amministrazione comunale, in passato, aveva implementato le dotazioni tecnologiche della
scuola, in virtù delle necessità reputate contingenti.

“Oggi serve un ulteriore passo in avanti, fondamentale e necessario per garantire condizioni di lavoro tecnologiche ormai ritenute minime ed essenziali”: rincarano i due consiglieri Togni e Paesani. “Un’Amministrazione che regala tablet, sostenendo “la digitalizzazione come strumento imprescindibile per la scuola di oggi”, non può astenersi dall’accogliere questa nostra richiesta, che poi altro non è che la richiesta che emerge dal mondo stesso della scuola”.

Questo tema sarà discusso nella prossima seduta del consiglio comunale di Gambettola che si terrà a metà febbraio. I cittadini e gli operatori del mondo della scuola potranno seguire la diretta web del consiglio – ormai una consuetudine, ma ottenuta proprio su richiesta dei capigruppo di La Gambettola che vorrei e Sicuramente Gambettola – e nel caso non si dovessero reperire i finanziamenti per garantire un’adeguata connessione internet ai quattro plessi della Scuola dell’infanzia di Gambettola, Togni e Paesani hanno già annunciato che proporranno “un’ulteriore raccolta fondi di cui potersi vantare.”