(Sesto Potere) – Gambettola – 14 ottobre 2022 – Martedì scorso, in sala Fellini, l’Amministrazione comunale di Gambettola ha presentato alla cittadinanza il  progetto definitivo di Piazza Pertini, alla vigilia dell’inizio lavori annunciato per la prima  settimana del prossimo novembre.
Si tratta di un intervento – da suddividere in stralci, in funzione delle risorse disponibili – dell’importo complessivo inizialmente stimato in di 227.000 euro, e già finanziato con l’avanzo vincolato e con un contributo regionale di circa 150.000 euro.

Emiliano Paesani

“Mi rammarico per la sala quasi vuota” dice il consigliere di opposizione della lista civica “Sicuramente Gambettola” Emiliano Paesani, presente alla serata “ma comprendo che possa sembrare inutile essere invitati quando il progetto è già definito nel dettaglio e a nulla possono quindi valere le eventuali riflessioni.”

Il sindaco di Gambettola, Letizia  Bisacchi, insieme al progettista dell’opera, l’architetto gambettolese Juri  Boschetti, e all’assessore Ivano Piraccini, ha presentato quello che sarà il nuovo volto della piazza.
Il progetto segue le linee guida ed i precisi vincoli dettati dalla Sovrintendenza  alle belle arti partendo dalla centralità dello scavo, dal quale, finché rimarrà presente, non si può prescindere. Le sedute e l’arredo urbano delineano il vecchio palazzo presente sulla piazza.

Durante la serata però sono emerse alcune criticità e perplessità manifestate in alcuni interventi: per quella che sembra una piazza poco illuminata, e quindi poco sicura, sia poco adatta in futuro ad accogliere gli eventi che abitualmente vi si svolgeranno.

“Osservando il progetto la piazza appare tagliata a metà fra la parte anteriore e quella posteriore dalle sedute e dagli arredi previsti” continua il consigliere Paesani. “Intervenire durante la serata non è stato semplice. Il sindaco pare non gradire la riflessione sulle criticità del progetto. Più persone hanno sottolineato che sembra ridotto e frammentato lo spazio per gli eventi. Sia per il palco sia per la zona della platea. Scelta discutibile per quello che è lo spazio più centrale del paese, il cuore di Gambettola, attorniato da tante e sane attività commerciali.”

“L’aspetto però più preoccupante è ancora una volta l’impatto economico” sottolinea ancora il consigliere di opposizione – . Durante la serata è emerso che i 270.000 euro, già lievitati dai primi 100.000 preventivati, non basteranno di nuovo a completare l’intero progetto, che verrà quindi realizzato solo in parte. Non verrà eseguita la copertura in acciaio del porticato che rimarrà incompleto per un po’. Per l’attuazione dell’intero progetto presentato alla cittadinanza servirà un ulteriore finanziamento. Riteniamo folle – insiste Paesani – l’idea che l’importo per la realizzazione della nuova piazza andrà aumentato si presume di almeno altri 50.000 per la copertura del porticato, che per il momento verrà solamente iniziato.”

“Inoltre, si apre anche il rischio dichiarato dallo stesso sindaco Bisacchi, e contingente alla situazione attuale, di non poter reperire i materiali e di dover quindi rallentare o fermare i lavori in corso. Crediamo che il segnale positivo che può dare una buona Amministrazione non sia solo quello di procedere a tutti i costi ma anche di saper valutare le condizioni attuali in cui ci troviamo e rivalutare in base a questo le proprie intenzioni e priorità. I soldi, anche, anzi soprattutto se pubblici, quindi di tutti, non vanno mai sprecati.”: conclude il consigliere della lista civica “Sicuramente Gambettola”, Emiliano Paesani.