(Sesto Potere) – Gambettola – 25 settembre 2021 – “L’offerta di servizi al cittadino è qualcosa che ci preme moltissimo, bisogna investire nei luoghi in cui la cultura si forma per contrastare attivamente il fenomeno della dispersione scolastica, ai luoghi per la cultura di nicchia si potrà pensare poi”. A dirlo è Emiliano Paesani, consigliere di minoranza della Lista Civica “Sicuramente Gambettola (nella foto in alto).

Nella cittadina si sa, non c’è una Scuola Secondaria di Secondo Grado e gli ultimi dati provvisori del Censimento permanente Istat, elaborati dall’Ufficio Informazione Economica della Camera di Commercio della Romagna non lasciano dubbi, il Comune del Comprensorio con maggiore densità abitativa risulta essere proprio quello di Gambettola, 1.373 abitanti per chilometro quadrato.

“Questo primato deve assolutamente mettere sull’attenti l’Amministrazione.” continua Paesani: “L’alta densità di abitanti necessita di più servizi, soprattutto alle famiglie e ai giovani. Mi sono sempre chiesto perché a Gambettola non sia mai stato attivato almeno un biennio di Scuola Superiore come esiste nei paesi limitrofi. Soprattutto di scuole che sono complesse da raggiungere. I nostri ragazzi potrebbero frequentare almeno i primi due anni a Gambettola in sedi distaccate”

Il Consigliere di opposizione interverrà al prossimo Consiglio Comunale del 29 settembre chiedendo al Sindaco Bisacchi e alla sua Giunta di analizzare l’orientamento dei ragazzi in uscita dalla Scuola Secondaria di Primo grado e di adoperarsi per l’attivazione in paese di una sede, quantomeno, del primo biennio di un tale Istituto Superiore.

“Preferibilmente ricercando la collaborazione di Scuole” spiega Paesani “che potrebbero ricevere riscontro nella scelta dei giovani gambettolesi, ma che tendenzialmente vengono scartate per la loro distanza e difficoltà nell’essere raggiunte (Ravenna, Rimini e Forlì).” – conclude il consigliere -: “Ci è andata male con la piscina. Speriamo almeno che la Scuola sia un tema più caro all’Amministrazione.