Gambettola, Paesani: “la sindaca dovrebbe interrogarsi sull’ultima defezione”

0
712
Emiliano Paesani

(Sesto Potere) – Gambettola – 14 maggio 2021 – In merito all’ultimo cambio nella maggioranza e nella giunta comunale del sindaco di Gambettola Letizia Bisacchi (dopo l’assessore ai Servizi sociali Gianni Bisulli e il consigliere Matteo Bacchi,  già in carica con la precedente amministrazione) , con le dimissioni della vicesindaca Angela Bagnoli sostituita da  Ivano Piraccini, interviene il consigliere di opposizione Emiliano Paesani, della Lista Civica Sicuramente Gambettola, che in una nota  afferma: Sono amareggiato ma non sorpreso da questo ultimo scossone nella giunta Bisacchi. Avevo già segnalato come l’assessore Bagnolini fosse la grande esclusa da progetti che le competevano: esclusa dalla presentazione dei progetti di Piazza Pertini e della nuova Scuola Secondaria. Era quindi sotto gli occhi di tutti che tra il sindaco Bisacchi e il suo vicesindaco Bagnolini non ci fosse grande intesa e nemmeno la collaborazione minima necessaria.”

“Quando un vicesindaco non compare quasi mai nelle situazioni ufficiali di fianco al suo sindaco e viene ignorato su progetti fondamentali che competono le sue deleghe è chiaro che i rapporti interni al Palazzo Comunale sono seriamente incrinati. Mi stupisco però che il partito alle spalle della sindaca Bisacchi non abbia saputo attuare il soccorso di cui in genere si avvale per mantenere gli equilibri e la stabilità del gruppo di maggioranza” rincara Emiliano Paesani.

“Appena appresa la notizia sulla stampa online ho immediatamente telefonato alla collega Bagnolini per esprimerle il mio dispiacere – aggiunge Emiliano Paesani – in lei ho sempre trovato un buon interlocutore e credo che la sindaca Bisacchi dovrebbe seriamente interrogarsi e dispiacersi di questa perdita, cosa che mai ho percepito per nessuna delle dimissioni avvenute. Ritengo che un buon leader debba sapere tenere insieme la squadra che ha scelto fino in fondo, apprezzando le risorse di ognuno e non portare avanti solo coloro che lo acclamano.”

Angela Bagnolini è un volto e un nome noto a Gambettola, insegnante, impegnata in politica da anni, era già stata al fianco di Roberto Sanulli in qualità di assessore alla Scuola. “Probabilmente le incomprensioni con il sindaco avranno raggiunto il limite massimo, spingendo l’assessore a questa decisione drastica”: insiste Paesani.

“Nell’ultima seduta del consiglio comunale – ricorda Paesani – già l’Assessore Bagnolini aveva voluto dare un forte segnale di correttezza alla sua giunta, astenendosi da una votazione su un tema affine all’attività lavorativa del marito. Vedo e segnalo una giunta che si muove talvolta con leggerezza nell’amministrazione della cosa pubblica e credo che la Bagnolini abbia deciso, con le sue dimissioni, di prenderne le distanze, abituata a un modo più rigoroso di fare politica.”

“A gennaio 2020 il primo a rassegnare le dimissioni fu il consigliere Matteo Bacchi, anche lui già in carica con la precedente amministrazione. Poi è stata la volta di Gianni Bisulli, assessore, noto politico locale di lunga esperienza, anche lui in carica con la maggioranza Sanulli. Ad agosto 2020 ricordiamo anche le dimissioni di Christian Capeti, presidente nominato dalla sindaca Bisacchi per la ‘Gambettola Eventi’. Aspettavo, come già dichiarato alla stampa, l’ennesima dimissione ed eccola arrivata. Se non sbaglio a resistere dalla precedente amministrazione resta solamente l’assessore Serena Zavalloni. Mi chiedo come si senta in questo momento e quali parole abbia riservato alla collega Bagnolini.”: conclude il consigliere della Lista Civica Sicuramente Gambettola Emiliano Paesani.