Gambettola, Paesani: “il buco di piazza Pertini non si chiude per scelta politica”

0
609

(Sesto Potere) – Gambettola – 29 luglio 2021 – Martedì sera si è tenuto a Gambettola il consiglio comunale. Pochi i punti all’ ordine del giorno: un assestamento generale del bilancio 2021 e due interventi del consigliere d’opposizione Emiliano Paesani. L’esponente del gruppo consiliare ‘Sicuramente Gambettola’ ha presentato la proposta di costruire a Gambettola una piscina comunale.

Emiliano Paesani

“Non avevamo posto limiti all’eventuale progetto, si sarebbe potuto valutare anche una piscina estiva, come luogo di svago, per l’attività fisica, ma anche come sede di eventuali centri estivi.” dice il Consigliere Paesani che ancora una volta vede tornare al mittente una delle sue proposte. E aggiunge che la mozione è stata infatti rigettata dalla maggioranza per voce dell’Assessore Maurizio Pracucci che lo ha definito “populista” e “sganciato dalla realtà” per la proposta fatta.

L’altro punto presentato dal consigliere è un’interrogazione sullo scavo archeologico di piazza Pertini, noto a tutti come “il buco”. Più volte il sindaco Letizia Bisacchi ha dichiarato che l’idea di pavimentare lo scavo al centro della piazza rappresenta una “soluzione che non fa i conti con i vincoli della sovrintendenza”.

“Al consiglio comunale del 29 aprile – insiste Paesani – il sindaco ci ha raccontato che: “secondo il Sovrintendente non sarebbe possibile coprire con una lastra di cristallo lo scavo archeologico.” , eppure ad una mia richiesta diretta alla Sovrintendenza la risposta è stata un’altra: “per chiudere lo scavo archeologico bisogna presentare un progetto all’ente interessato.”

Il tema dello scavo archeologico di piazza Pertini che ha messo in luce il pavimento di una stalla risalente alla metà del 400, rinvenuto nel 2013 durante i lavori per il rifacimento dell’area, è da sempre discusso in paese.

la sindaca Letizia Bisacchi

Molti cittadini lo hanno “poco apprezzato” e c’è chi ha proposto e pensato soluzioni alternative per dare più respiro al centro del paese.

In particolar modo, s’è proposto di pavimentare lo scavo con una lastra di vetro così da permetterebbe di togliere l’attuale ringhiera che, posta al centro della piazza, limita la visuale del ritrovamento archeologico e, più in generale, la possibilità di utilizzo dell’area.

“Si rassegnino i cittadini. Il buco di piazza Pertini non si chiude perché questa è la scelta politica di questa Amministrazione”: conclude Emiliano Paesani “e non perché non sia possibile. Questo vorrei che fosse noto ai cittadini e questo era l’intento della nostra interrogazione: fare finalmente chiarezza onorando il vero!”