Gambettola, Paesani: “Esclusi dai tavoli opposizione e assessore ai lavori pubblici”

0
435

(Sesto Potere) – Gambettola – 24 marzo 2021 – Continuano gli incontri di presentazione del nuovo volto di piazza Pertini e il consigliere comunale Emiliano Paesani, (della lista civica Sicuramente Gambettola), torna su uno dei temi caldi in paese: la piazza centrale e la sua progettazione.

“Faremo un ultimo tentativo al prossimo Consiglio Comunale per incidere a livello politico sul processo che porta a un lavoro importante come questo. Insistiamo su trasparenza e partecipazione. Prima si ascoltano le parti e poi si presenta un progetto condiviso.” afferma in una nota Paesani. “E non il contrario come sta facendo l’Amministrazione, che punta su un prodotto già confezionato e solo da correggere. Non si arreda una piazza cittadina come si fa con il salotto di casa propria.”

Al prossimo Consiglio Comunale sarà quindi battaglia. Ed Emiliano Paesani tornerà sull’argomento sul quale dice di non voler demordere. Porterà la riflessione sul processo di riqualificazione di una piazza, “che sia pensata e voluta dalla maggioranza dei cittadini, e certamente non con un incarico diretto.”

“Ci aspettiamo che ci venga risposto che ormai è tardi per qualsiasi modifica alla procedura. Ma è in sede di Consiglio che possiamo intervenire, e lo faremo appena ne sarà indetto uno” insiste il Consigliere, che fa luce anche su un altro punto. “Notiamo che non siamo gli unici esclusi. Nell’affare Piazza non è mai comparso l’Assessore ai Lavori Pubblici, Angela Bagnolini. Non compare sulla stampa, non compare alle presentazioni e nemmeno agli incontri con associazioni di categoria o culturali” continua Paesani.

Il sindaco Bisacchi e l’Assessore vice sindaco Bagnolini si erano sfidate alle primarie per la scelta del candidato sindaco, la sfida decretò vincitrice Letizia Bisacchi per una manciata di voti. “Non la vediamo mai a fianco del sindaco, di persona o sulla stampa, nei momenti salienti della programmazione di maggioranza: la nuova Scuola Secondaria, la Sacta, Piazza Pertini.”

“Siamo stati i primi a parlare di Piazza Pertini nel nostro articolo uscito il 27 febbraio” conclude Paesani, “da quel momento il Sindaco ha fatto della parola condivisione il suo cavallo di battaglia. Peccato si sia dimenticato di coinvolgere l’Assessore delegato proprio ai lavori pubblici. Acque agitate in maggioranza?”