(Sesto Potere) – Gambettola – 18 dicembre 2020 – Giovedì sera nell’ultima seduta del consiglio comunale a Gambettola l’amministrazione del sindaco Letizia Bisacchi ha bocciato le nuove proposte presentate dalle liste civiche di opposizione. “Una questione pregiudiziale”: commentano i consiglieri Emiliano Paesani (Sicuramente Gambettola) e Denis Togni (La Gambettola che vorrei-Lega) che si sono visti ancora una volta porre il veto dalla maggioranza di centrosinistra alle loro mozioni unicamente per motivazioni ideologiche, per un’avversità politica.

municipio gambettola

Il dibattito acceso tra maggioranza e opposizione durante la seduta del consiglio ha visto come terreno di confronto diversi temi, tra i quali alcune scelte di bilancio, i lavori pubblici, e il fondo SOStegno elargito dall’amministrazione alle imprese del territorio in tempi di Covid, definito dalla minoranza “una goccia in un mare” a causa delle risorse erogate ritenute insufficienti.

Scambio di vedute a metà consiglio fra l’assessore Marcello Pirini e il consigliere Emiliano Paesani che, rispondendo sui punti del bilancio, ha ritenuto di ridimensionare l’entità degli effetti del contributo sul tessuto economico Gambettolese sostenendo “la mancata occasione di utilizzare i 103.000 euro del fondo per finanziare temi più cari alla minoranza come welfare aziendale, sicurezza e disabilità”.

Il consiglio è proseguito con un continuo scambio di vedute tra maggioranza e opposizione lungo i tanti punti all’ordine del giorno, fino alla presentazione delle due mozioni di minoranza sul finale di serata.

sindaco Bisacchi e assessore Pirini

Grande spazio infatti è stato dedicato alla proposta del relatore Togni, con la quale si chiedeva all’Amministrazione di valutare migliorie alla viabilità della Via De Gasperi, dove l’opposizione ha riportato in Assise una proposta per mettere in sicurezza soprattutto pedoni e ciclisti che utilizzano questa via. Ma la proposta è stata bocciata.

  “Per un momento, ascoltando l’intervento del sindaco, ci è sembrato di aver trovato una buona intesa e la volontà di collaborare per il bene del paese” riporta Denis Togni. “E invece la nostra proposta di miglioramento della via De Gasperi con attraversamenti pedonali, o un marciapiede, per aumentare la sicurezza degli utenti deboli della strada è stata miseramente respinta.”

Rigettata anche la seconda mozione presentata dai capigruppo di opposizione di dotare il Comune di uno strumento adeguato, moderno e collegato alla messaggeria digitale per consentire ai cittadini di segnalare eventuali disagi del paese: buche stradali, dissesto idro-geologico, degrado urbano, barriere architettoniche, rifiuti, mancata sicurezza etc…

“Anche l’esito di questo confronto consiliare ci lascia perplessi. Non è più questione di bontà o meno delle nostre proposte, in entrambe le mozioni avevano colto problemi dei quali l’Amministrazione si era già lamentata, ma nonostante questo le nostre richieste sono state bocciate” – commenta Emiliano Paesani che conclude- : “la discriminante per la giunta della sindaca Bisacchi è la provenienza politica delle idee: se sono proposte da noi vengono bocciate pregiudizialmente, forse per la paura della maggioranza di centrosinistra di attribuire la paternità di misure giuste e condivise dalla popolazione ai consiglieri di opposizione, come se fosse una questione di lesa maestà.”