Gambettola, Emiliano Paesani: “Fare chiarezza su progetto ex manifattura Sacta”

0
226
Emiliano Paesani

(Sesto Potere) – Gambettola – 10 giugno 2021 – Dopo la riqualificazione di Piazza Pertini, il Consigliere Emiliano Paesani, della Lista di opposizione Sicuramente Gambettola, interviene su uno dei temi clou per i gambettolesi: l’area dell’ex manifattura tabacchi Sacta. Della sua ristrutturazione si parla infatti da molti anni.

“Nessun Sindaco finora ha accettato le condizioni progettuali avanzate sul gigante addormentato, pur avendo ognuno tentato di sbloccare l’impasse quarantennale. Anche l’ex Sindaco Sanulli intervenne sulla questione, dichiarando negli intenti che era auspicabile: “un recupero con nuove funzioni residenziali e commerciali, non radere al suolo e costruire ex novo l’edificio”. Non ci siamo fatti distrarre dalla funambolica agenda di eventi estivi presentata dall’Amministrazione che ci ricorda i tempi del “panem et circenses”: afferma Paesani.

“Con l’opposizione queste tecniche di distrazione di massa non funzionano. Manteniamo alta l’attenzione sulle opere pubbliche, circolano infatti voci insistenti circa il recupero dell’area Sacta che viene dato per fatto, e abbiamo in mente una serie di azioni sull’ex tabacchificio. Un tema così importante per Gambettola merita l’attenzione di tutti. I cittadini devono conoscere e potersi esprimere prima che sia troppo tardi. Non è un tema che si può trattare a porte chiuse o all’interno del partito come già fatto con Piazza Pertini” -continua Paesani- “Inizieremo col sottoporre alla maggioranza un’interpellanza per svelare le intenzioni del sindaco e della sua giunta.”

Il Consigliere di minoranza ricorda inoltre: “Questo sindaco e la sua giunta invece ci ha abituato a una gestione in stile privato di questioni cruciali per il paese senza coinvolgimento pubblico, se non a cose fatte, nessuna Commissione Urbanistica dedicata all’argomento. E ovviamente nessuna condivisione con l’opposizione. Porremo quindi al sindaco, e al nuovo Assessore ai Lavori Pubblici, una serie di domande sulle loro intenzioni.”

A più riprese il sindaco Bisacchi ha accennato sulla stampa ed in Consiglio al progetto Sacta come a qualcosa di imminente.

“E noi chiederemo al sindaco Bisacchi e all’Assessore quali siano gli intendimenti dell’Amministrazione su questa area. Chiederemo se c’è l’intenzione di abbattere gran parte dell’edificio a favore di un’edilizia residenziale; cosa sarà di Piazza Foro Boario col suo parchetto, il campo da basket e gli spazi ora adibiti a magazzini comunali; quale sarà il vantaggio per Gambettola con l’approvazione del progetto (marciapiedi, piste ciclabili, parcheggi pubblici, illuminazione ecc.) e altro ancora” spiega il Consigliere
che conclude, “Per un Sindaco mettere la firma sull’affare Sacta rappresenta una vittoria, ma le conseguenze che si possono determinare con scelte avventate sarebbero disastrose per la città. Soprattutto se dettate dalla semplice voglia di raggiungere un primato personale o dare seguito a promesse elettorali fini a se stesse”.