(Sesto Potere) – Gambettola – 13 settembre 2022 – Dopo il grande successo del Carnevale della Romagna, Gambettola Eventi con Italy Eventi e Comunicazione, lancia questo evento nazionale per offrire un ulteriore occasione di divertimento e conoscenza sul valore culturale e artistico dei carnevali. Il Parco Fellini a Gambettola si vestirà a festa con mostre, spazi enogastronomici, incontri, maschere, costumi spettacoli e performance che faranno vivere la tradizione semplice e spontanea del carnevale . L’obiettivo è di stimolare nei tre giorni la cultura del mascheramento e rivivere insieme quel tocco di magia ed arte.

L’Italia rende omaggio al Carnevale ogni anno con sfilate, cortei, rappresentazioni folcloristiche e spettacoli in maschera tramandando così il meglio delle sue tradizioni locali. Carnevali in festa ospita le organizzazioni dei carnevali, i costruttori dei carri allegorici, giocolieri, artisti di strada, animando il Parco Fellini e accendendo lo spirito goliardico del Carnevale.

Carnevali in Festa è ritrovarsi, incontrarsi, parlare di carnevali e del ruolo importante che hanno per l’economia. A tal proposito si svolgerà un incontro nazionale: ”Il Carnevale fa viaggiare: il valore economico e turistico del carnevale”, momento per fare un’analisi del settore, delle potenzialità ed espressioni nazionali con relatori istituzionali, organizzatori di carnevali ed esperti del settore.

Dal 16 al 18 settembre al Parco Fellini in Gambettola un ricco calendario di iniziative, eventi e spettacoli celebrano il carnevale insieme alle realtà che hanno aderito da ogni parte d’Italia: Carnevale di Viareggio, Carnevale di Putignano, Carnevale di Paternopoli ( AV), Carnevale di Casola Valsenio, Carnevale San Giovanni in Persiceto (BO), Carnevale di Fano, Carnevale di Castelnovo Sotto (RE), , Carnevale di Ivrea.

Preziosa la collaborazione del Gruppo Maschere Artistiche Lis Mascaris dal Friuli Venezia Giulia che esporanno 11 maschere artistiche , che dalla tecnica della cartapesta, arrivano oggi fino all’impiego di materiali che si usano normalmente in aeronautica, quali la fibra di carbonio. Con Lady Camelot di Rimini, sartoria di costumi ed abiti d’epoca ogni sera saranno presentati abiti dal 700 alle maschere tradizionali

La festa vedrà anche la presenza di stand gastronomici con menù diversi nelle varie giornate: venerdì sera si apre con le specialità di “Romagna in Tavola” dell’Associazione Gambettola Eventi e con quelle del Carnevale di Paternopoli (AV); sabato sarà la volta del Piemonte con l’Associazione Fagiolata Benefica del Castellazzo (Ivrea) e i biscotti di San Giovanni in Persiceto dolce tipico del suo carnevale. Domenica “Emilia Romagna in Tavola” a cura dell’Associazione Gambettola Eventi, del Carnevale di Castelnuovo di Sotto col “gnocco fritto” e il Carnevale di Casola Valsenio delle “Ramette degli Sposi”

Domenica 18 settembre Tutti clown per un giorno una giornata che inizierà nel primo pomeriggio con performance travestimenti balli e tanto divertimento insieme alla coop 21 di Riccione e lo spettacolo serale “ ride bene chi ride ultimo” di Checco Tonti e Alex Vignoto. Una giornata che vuole omaggiare il clown è celebrare una maschera, amata da adulti e bambini, un riferimento al mondo circense che consolida con i carnevali l’impegno comune del voler far sorridere e creare spettacoli con una magica atmosfera di spensieratezza e di divertimento. Sarà consegnato dal Comune di Gambettola e dall’Associazione Gambettola Eventi il Premio Nazionale al Clown, un premio nato ed istituito prendendo spunto Come diceva Totò nella preghiera del clown «Più ho voglia di piangere e più gli uomini si divertono, ma non importa, io li perdono, un pò perchè essi non sanno, un pò per amor Tuo, e un pò perchè hanno pagato il biglietto. Se le mie buffonate servono ad alleviare le loro pene, rendi pure questa mia faccia ancora più ridicola, ma aiutami a portarla in giro con disinvoltura. C’è tanta gente che si diverte a far piangere l’umanità, noi dobbiamo soffrire per divertirla; manda, se puoi, qualcuno su questo mondo capace di far ridere me come io faccio ridere gli altri.»

Con questa giornata dedicata al Clown con la collaborazione della Cooperativa Cuore 21, il Festival, vuole invitare tutti a sentirsi: «clown per un giorno» venendo al Parco Fellini travestiti o truccati da clown: il miglior trucco sarà premiato.

La manifestazione che è organizzata con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Gambettola, il patrocinio di: Regione Emilia Romagna, assemblea legislativa Regionale, Associazione Carnevalia, Provincia di Forlì-Cesena, ideata e diretta da Gambettola eventi e Italy eventi e comunicazione, è stata presentata oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta martedì 13 settembre ore 12 presso la sala Fellini di Gambettola .

Alla presentazione dell’evento: Letizia Bisacchi sindacodel comune di Gambettola, Davide Ricci presidente Gambettola eventi, Daniele Baronio presidente di italy eventi e comunicazione, Pietro Caruso giornalista e saggista e un contributo della presidente dell’assemblea legislativa Emilia Romagna Emma Petitti oltre a rappresentanti delle istituzioni, associazioni ed enti e tutti i protagonisti dell’evento

Il sindaco di Gambettola Letizia Bisacchi ha commentato: “ Il Carnevale è un evento identitario per Gambettola, con grandi potenzialità di sviluppo turistico, culturale ed economico per tutto il territorio. L’Amministrazione comunale e l’Ass. Gambettola Eventi hanno intrapreso un percorso di valorizzazione per sviluppare queste potenzialità e per creare un’azione collettiva per il riconoscimento dell’importanza dei carnevali storici per la coesione delle nostre comunita’. Creare rete fra le diverse realta’ dei carnevali storici italiani significa affrontare insieme, con più forza, questo difficile periodo che stiamo attraversando, promuovendo con determinazione il valore sociale, economico, turistico e culturale per le nostre comunità.”

Emma Petitti, Presidente Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna, ha detto: «Per l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, che ho l’onore di presiedere, è un onore patrocinare un’iniziativa come questa capace di valorizzare i Carnevali italiani tenendo conto di tutti gli aspetti che li caratterizzano: la tradizione di una festa che da secoli sa sospendere la quotidianità con la magia del rovesciamento dei ruoli, la condivisione di momenti di convivialità e l’importanza di saper creare indotti turistici di grande ricaduta sui territori che hanno la fortuna di accoglierli. La volontà di fare rete tra le varie realtà a livello nazionale è senz’altro lodevole e come Regione Emilia-Romagna stiamo affinando proprio in questi giorni una legge che possa tutelare sempre più l’esistenza dei Carnevali e la loro realizzazione».

Maria Lina Marcucci Presidente di Carnevalia e Carnevale di Viareggio aggiunge: “L’Associazione Carnevalia e la Fondazione Carnevale di Viareggio si congratulano con il Carnevale di Gambettola per l’interessante iniziativa di Carnevali in Festa. Abbiamo aderito con entusiasmo a questa iniziativa, che grazie appunto al Carnevale ci dà ancora una volta l’opportunità di approfondire tradizioni e culture di territori. Una Festa che esprime gioia ma che è anche cultura e soprattutto leva economica per tante realtà del nostro Paese ed europee. Sono certa che dalle iniziative in programma a Gambettola, emergeranno ancora nuovi spunti per noi organizzatori di Carnevale ma anche per le istituzioni per proteggere e promuovere sempre meglio questo nostro patrimonio culturale”.

Davide Ricci, presidente dell’Associazione Gambettola Eventi Organizzatore del Carnevale della Romagna, afferma: “Con questa nuova manifestazione prosegue l’impegno dell’Associazione Gambettola Eventi di fare di Gambettola la città del Carnevale tutto l’anno. Le collaborazioni istituite con tanti Carnevali nazionali e con Colonia mettono Gambettola al centro di un processo di scambi culturali e artistici che valorizzano il grande lavoro di volontariato che la comunità gambettolese e della Romagna svolgono. Con Carnevali in festa nasce una comunità allargata”

Daniele Baronio, presidente di Italy Eventi e Comunicazione, ha detto: “Parlare e far parlare i carnevali è lo scopo del Festival avvicinare e far conoscere il grande lavoro artistico che c’è nella realizzazione dei Carnevali. Si è voluta e realizzata una festa per rendere sempre più magico il divertimento di grandi e bambini, condividerlo all’interno di un grande parco realizzando con mostre e performance stand gastronomici un abbraccio nazionale culturale e culinario”