Galeata, casi Covid in aumento: tampone per i bimbi che riceveranno la comunione

0
209

(Sesto Potere) – Galeata – 3 settembre 2020 – Il sindaco di Galeata , Elisa Deo, interviene con una nuova comunicazione nella sua pagina social richiamando l’ attenzione dei concittadini e segnalando quella che definisce “una situazione critica” relativamente all’emergenza sanitaria da Covid-19.

elisa deo

“Da circa 10 giorni, quando è stato identificato il primo caso di positività, le persone contagiate sono notevolmente aumentate – spiega il sindaco – . In questo preciso momento i casi notificati sono 7, i quarantenati hanno raggiunto il numero di 26 e siamo in attesa di ricevere l’esito di altri tamponi. Purtroppo, il numero dei contagiati potrebbe aumentare considerato che alcune positività riguardano titolari di esercizi pubblici.”

“Purtroppo, ho come l’impressione che con il passare del tempo, complice la stanchezza di quella che ci è sembrata una vietata libertà, ma che in realtà non ci è mai mancata, si è sottovalutato il problema e ci siamo abituati a pericolose routine. Sono convinta che siano molti coloro che ragionano in maniera opportunistica, pensando solo alla convenienza del momento, ma ora più che mai bisognerebbe far tesoro di ciò che abbiamo affrontato.
Spero sia chiaro a tutti che il Covid esiste e che di Covid si muore. Questo virus, inoltre, ci ha dimostrato che non guarda in faccia a nessuno”: spiega Elisa Deo.

A Galeata i contagiati sono per lo più persone giovani e tra questi c’è anche un bambino.
Dei 7 casi positivi, una donna è attualmente ricoverata in condizioni stabili a Forlì.

veduta Galeata

A questi nostri concittadini e alle loro famiglie la sindaca di Galeata rivolge “massima solidarietà e vicinanza” nella speranza “che tutto si risolva velocemente”.

Per domenica 6 settembre è programmata in città la Comunione dei bambini.

“Un evento molto importante per la nostra comunità religiosa, che vede inevitabilmente coinvolte molte persone. A fronte di ciò, ho ritenuto necessario interpellare il servizio di Igiene Pubblica Ausl, dal quale ho avuto disponibilità per sottoporre a tampone tutti i bambini che riceveranno il Sacramento. Visto che il tampone sarà su base volontaria, rendo noto, in accordo con il nostro Parroco Don Massimo, che coloro che non effettueranno l’esame, peraltro gratuito, non potranno partecipare al rito, a tutela degli altri bambini.
Prendendo atto della situazione in evoluzione e considerato che alla funzione religiosa seguiranno momenti conviviali dove si potrebbero creare ingenti assembramenti senza avere il controllo di tutti i partecipanti, quale autorità sanitaria locale, al fine di garantire la massima tutela cittadina, invito fortemente ad evitare ricevimenti, pranzi, feste e ritrovi”: avverte Elisa Deo.

Il sindaco spiega che il provvedimento è motivato dal fatto che “la salute viene prima di tutto e come sindaco, scrupolosamente, mi sento in dovere di mettere in pratica tutte le azioni volte alla massima sicurezza ed incolumità pubblica. Pertanto ritengo che la Comunione si possa svolgere in quanto mi sono assicurata che verranno adottate tutte le precauzioni di contrasto al Covid, mentre ribadisco che tutto il resto debba essere assolutamente evitato. Per quanto la festa faccia parte di una giornata di grande importanza per i bambini e le loro famiglie, all’interno di un contesto emergenziale di questo tipo, sono intransigente e ribadisco di evitare in coscienza assembramenti e situazioni di promiscuità in locali pubblici. Tutti devono essere consapevoli dei propri comportamenti e responsabili delle conseguenze che ne potrebbero derivare. Mi aspetto pertanto massima collaborazione da parte di tutti e colgo l’occasione per augurare ai bambini la serenità di questo giorno che spero li accompagnerà per tutta la vita”: conclude Elisa Deo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here