Futuro di Province e Città metropolitane, vertice al Viminale

(Sesto Potere) – Roma –  8 agosto 2019 – S’è riunito il 6 agosto , al Viminale,  il Tavolo nazionale sul futuro di Province e Città metropolitane italiane. Nel corso dell’  incontro dell’importante organismo s’è discusso delle linee guida di revisione del Testo unico. Obiettivo? Trovare la formula migliore che dia operatività alle Province perché queste possano tornare a curare il territorio ed essere portavoce dei sindaci.

vertice viminale tavolo enti locali

Il sottosegretario all’Interno Stefano Candiani  ha presieduto il Tavolo tecnico-politico per le linee guida del nuovo Testo unico degli enti Locali, i partecipanti hanno  iniziato il confronto sui possibili assetti di Province e Città metropolitane, partendo da una sintesi di tematiche e richieste avanzate da Associazione nazionale comuni italiani (Anci), Unione delle province italiane (Upi) e Regioni.

«Accogliamo positivamente diversi indirizzi espressi oggi e l’apertura su alcuni temi importanti», ha dichiarato a sua volta il presidente dell’Upi e sindaco di Ravenna Michele De Pascale, presente al tavolo sul testo unico enti locali insieme, tra gli altri, al vice presidente vicario di Anci Roberto Pella e, per il Centro interregionale di studi e documentazione (Cinsedo), all’assessore della regione Calabria Mariateresa Fragomeni.

Ha partecipato all’incontro anche il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Erika Stefani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *