(Sesto Potere) – Ferrara – 29 dicembre 2021 – Alle prime luci dell’alba di giovedì scorso, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Genova in data 16.12.2021, la sezione reati contro il patrimonio della Squadra Mobile di Ferrara ha tratto in arresto due ventunenni, J.K e la compagna H.S..

I due giovani si erano resisi responsabili di un furto in abitazione nel capoluogo ligure alla fine del mese di novembre, nel corso del quale venivano asportati alcuni gioielli, denaro contante e indumenti di marca.

I due arrestati sono entrambi gravati da precedenti penali per reati contro il patrimonio, in particolare furti in abitazione e l’attività investigativa è stata posta in essere in stretta collaborazione con la Squadra Mobile di Genova. Entrambi gli arresti sono stati eseguiti in provincia, dove gli arrestati vivevano in una villetta singola, unitamente ai famigliari di J.K..

Di fondamentale importanza per quanto riguarda l’attività investigativa e i conseguenti arresti, sono state le riprese del sistema di video sorveglianza installato all’interno del condominio dove è avvenuto il furto nel capoluogo ligure, che hanno ripreso chiaramente i movimenti sospetti dei malviventi, i quali si aggiravano all’interno dello stabile senza alcuna apparente giustificazione.

Gli autori del furto venivano ripresi in volto e grazie al sistema di riconoscimento facciale digitale in uso alle Forze di Polizia, denominato “SARI”(Sistema Automatico Riconoscimento Immagini), si è ottenuta la corrispondenza con i due responsabili del grave fatto criminoso, giungendo così alla certa identità degli stessi, che venivano associati rispettivamente presso le Case Circondariali di Ferrara e di Bologna.

 Proseguono intanto le indagini della Polizia di Stato di Ferrara sui furti in abitazioni perpetrati in questo centro.