Forza Italia: “Da un anno il progetto di un privato bloccato dalla burocrazia. Il sindaco risponda”

(Sesto Potere) – Forlì – 19 aprile 2019 – Questa mattina, in conferenza stampa , lo stato maggiore di Forza Italia, il coordinatore regionale di Forza Italia, Galeazzo Bignami, il coordinatore provinciale di Forza Italia, Luca Bartolini, ed il capogruppo comunale e coordinatore comunale di Forza Italia, Fabrizio Ragni, presenti anche gli altri consiglieri e i membri del direttivo comunale, hanno illustrato in conferenza stampa il caso di un esposto al sindaco di Forlì , al segretario generale del Comune di Forlì ed al presidente dell’apposita conferenza dei servizi, in relazione alla domanda di avvio di un procedimento unico per la realizzazione di una media struttura di vendita alimentare in via Bertini , angolo via Pandolfa.

bignami e ragni

“Come amministratori pubblici e parlamentari della Repubblica, in base alle leggi vigenti (ove mai si ravvisi anche soltanto un mero fumus di reato, ndr) e in qualità di pubblici ufficiali , appresa la notizia nell’esercizio delle nostre funzioni, abbiamo ritenuto opportuno e necessario divulgarla oggi potendosi ravvisare punti oscuri, comunque da chiarire. Altresì, vorremmo ricordare e precisare che Forza Italia non ha mai avuto simpatia per la strada giudiziaria. Ma in questo caso siamo stati destinatari di un documento su cui chiediamo , e lo chiediamo espressamente anche al sindaco, si faccia chiarezza prima di muovere ulteriori passi trasmettendola nei prossimi giorni in procura a Forlì ed alla sezione controllo della Corte dei Conti”: spiega Galeazzo Bignami , di professione avvocato , oltre che deputato della Repubblica.

“Nel documento, inoltrato il 20 marzo scorso al sindaco ed agli altri destinatari, da uno studio legale, si espone la

il vertice di Fi in conferenza stampa

vicenda di un imprenditore privato che s’è visto negare il via libera ad un insediamento commerciale che poteva comportare la possibilità di assunzione di almeno 20 persone, con il differimento sine die di un’opera di viabilità che era a carico della ditta ed aveva ottenuto l’ok progettuale dalla società partecipata comunale in house Fmi – Forlì

Mobilità Integrata e la rinuncia da parte della pubblica amministrazione pubblica a circa 350mila euro di oneri di urbanizzazione”: elenca il coordinatore regionale di Forza Italia, Galeazzo Bignami.

“Non entriamo nel merito della diatriba (c’è in corso anche una citazione civilistica di chiamata in causa, ndr), ma esponiamo una questione a nostro avviso di rilievo: parliamo di un procedimento amministrativo che s’è aperto ormai un anno fa e che invece doveva concludersi nel termine legale di 90 giorni. Ci chiediamo : perché,  di fatto, il Comune ha bloccato questo intervento? Perché continuano questo tergiversare, questi ‘sbarramenti’ burocratici? E’ stato perseguito unicamente l’interesse pubblico o sono stati fatti prevalere altri criteri? Qual è stata la ratio degli uffici comunali preposti? E

vertice fi

perché il sindaco Drei, che ha ricevuto questo esposto il 20 marzo scorso, a distanza di un mese non ha ancora fornito risposte?  Se il Comune non è convinto che dia il diniego, dando così la possibilità alle parti di valutare il ricorso al Tar“: chiede e commenta Galeazzo Bignami.

Forza Italia ha sollevato il caso pubblicamente e adesso si attende una risposta diretta del sindaco Davide Drei prima di coinvolgere l’autorità giudiziaria o un’altra autorità.

“Se dovesse continuare il silenzio dell’amministrazione comunale , fra pochi giorni investiremo della questione la Procura di Forlì , affinché si accertino eventuali responsabilità o l’evidenza di interessi privati , e la Corte dei conti per esaminare l’eventuale sussistenza di un danno erariale”: annuncia il coordinatore regionale di Forza Italia, Galeazzo Bignami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *