(Sesto Potere) – Imola – 16 ottobre 2021 – “Grazie a un vero lavoro di squadra fra gli enti del territorio imolese, in collaborazione con ACI ed il Governo, che hanno accolto e sostenuto la proposta che avevamo presentato come Regione Emilia-Romagna, il 24 aprile 2022 avremo a Imola il Gran premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna. Un accordo che riporta dopo 14 anni stabilmente il circuito ‘Enzo e Dino Ferrari’ nello scenario che gli spetta, come tantissimi appassionati in Italia e nel mondo chiedevano. Un risultato straordinario che la terra dei motori dell’Emilia-Romagna merita davvero”: ad affermarlo in una nota è il governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

panieri in piedi sorridente
Marco Panieri

Il sindaco di Imola Marco Panieri parla apertamente di “un accordo davvero storico, che ci riempie di gioia e di emozione”.

Grazie al Gran premio di Imola la nostra zona, non solo l’Imolese, ma anche alla Città Metropolitana di Bologna e a tutta l’Emilia-Romagna, che è la terra di una famosa e intraprendente Motor Valley, “potrà tornare ad attrarre sviluppo, investimenti e a progettare nuove opportunità di lungo periodo. Dalle aziende dirette del settore, tutto l’indotto, fino all’ospitalità del pubblico e degli addetti ai lavori. Oltre ad una nuova immagine internazionale nel mondo che può aiutare tutta l’Italia”: aggiunge il sindaco.

“E’ il risultato di un lavoro di squadra straordinario, che ha visto impegnata con forza la Regione Emilia-Romagna con il suo Presidente Stefano Bonaccini ma anche un intervento diretto di Palazzo Chigi e dello stesso Premier Mario Draghi per sottoscrivere l’accordo garantendo l’investimento economico necessario. Una scelta strategica di oltre 20 milioni di euro all’anno: di cui 12 mln provengono da fondi nazionali, 5 milioni dalla Regione, 2 dal Con.Ami e 1 dall’ACI. Il Comune di Imola ha accompagnato questo cammino creando le condizioni territoriali, insieme al Con.Ami e alla governance dell’Autodromo”:

aggiunge ancora il sindaco di Imola che ringrazia tutti i partner, territoriali e nazionali, che hanno collaborato a questo risultato, in particolare, Stefano Domenicali, concittadino imolese e AD di Formula One Group.