(Sesto Potere) – Forlimpopoli – 30 settembre 2022 – Spinadello continua la sua riflessione sul tema dell’acqua, con la mostra di manifesti illustrati “Parlo Acqua” e un programma di eventi collaterali fino al prossimo 30 ottobre negli spazi dell’ex centrale di sollevamento e nell’area dei meandri del fiume Ronco.

Nuovi appuntamenti in programma per questo fine settimana all’ex acquedotto Spinadello, che fino al 30 ottobre ospita 17 manifesti sul tema dell’acqua realizzati da illustratori, disegnatori e creativi da tutto il mondo. La mostra Parlo Acqua, che ha inaugurato lo scorso fine settimana anticipando di qualche giorno la Giornata Mondiale dei Fiumi, racconta la più abbondante delle risorse scarse, il più vitale, mobile e prezioso elemento terrestre che abita tutte le geografie del Pianeta: l’acqua.

Tra le opere, selezionate al termine di una open call promossa dal festival KA Nuovo Immaginario Migrante con cui Spinadello ha collaborato per la realizzazione dell’evento, sono visibili i lavori di 6 affermati autori: Roberto Catani (animatore), Allegra Corbo (artista visiva), Marino Neri (fumettista), Claudia Palmarucci (illustratrice), Gio Pistone (artista visiva) e Stefano Ricci (disegnatore). Oltre ai manifesti, Spinadello dedica una sezione dell’allestimento ai più giovani, con una selezione di circa 50 libri illustrati inerenti alle tematiche della mostra scelti dalla biblioteca comunale “P. Artusi” di Forlimpopoli.

Il programma di questo fine settimana prende il via sabato 1 ottobre con il minitrekking “Un bosco da Favola”, realizzato in collaborazione con la guida ambientale escursionistica Marco Clarici (Boschi Romagnoli), che invita le bambine e i bambini dai 3 ai 6 anni a conoscere la natura dei meandri del fiume Ronco e ad ascoltare storie e letture scelte, oltre che per l’età dei partecipanti, anche per la loro delicatezza e profondità.

Domenica 2 ottobre è invece la volta del workshop “Tratti fluviali”: una “passeggiata disegnata” in compagnia dell’illustratrice e printmaker Manuela Mapelli. Il laboratorio, che avrà una durata di 4 ore circa, prevede nella prima parte una passeggiata esplorativa con esercizi di osservazione e raccolta materiale e un secondo momento di rielaborazione di quanto raccolto, attraverso il disegno e la scrittura. Durante l’evento sarà messa a disposizione di tutti i partecipanti anche una bibliografia utile per approfondire gli argomenti trattati.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.spinadello.it. (per partecipare è richiesta la prenotazione entro sabato 1 ottobre).

Inoltre, sono aperte inoltre le prenotazioni per la seconda edizione del workshop di cartapesta tenuto da Martina Ravaioli, in arte Macroglossa, che animerà a partire dal 5 ottobre e per 3 mercoledì successivi, gli spazi dell’acquedotto. (per informazioni e prenotazioni 339 615 6687)

Questo weekend la mostra sarà visitabile sabato dalle 15:00 alle 18:30 e domenica dalle 10:00 alle 15:00, quando sarà inoltre possibile prenotare un cestino picnic con piadine, crescioncini e bicchiere di vino a cura di Ca’plet (prenotazioni e informazioni entro il giorno precedente via WhatsApp al numero 333 7204218) in occasione dell’apertura prevista per la terza domenica del mese.

La mostra e gli eventi sono realizzati in collaborazione con KA Nuovo Immaginario Migrante, SediciCorto Film Festival e Biblioteca Comunale Pellegrino Artusi di Forlimpopoli, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa.