Forlimpopoli, al via ‘La Grande Macchina del Mondo’,

(Sesto Potere) – Forlimpopoli – 1 marzo 2019 – L’impegno di Hera a sostegno dell’istruzione si rinnova e rafforza per il nono anno consecutivo, nell’intento di offrire ai giovani nuovi spunti per diventare cittadini consapevoli e sensibili verso il territorio e il pianeta che ci ospita, attraverso lo sviluppo di una solida cultura ambientale. Tantissime le richieste di partecipazione alle attività di della nuova edizione de ‘La Grande Macchina del Mondo’, a cui Hera ha risposto positivamente estendendo il progetto a più classi rispetto allo scorso anno.

Grande Macchina del Mondo

L’offerta didattica, sempre gratuita, è rivolta alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° e 2° grado con un programma che, uscendo dai libri scolastici, affronta, con metodologie all’avanguardia, tematiche ambientali, idriche ed energetiche attraverso laboratori scientifici, giochi a squadre, sfide e concorsi a premi.

Forlì-Cesena oltre 8.300 ragazzi a lezione con Hera

Le attività de La Grande Macchina del Mondo nel forlivese  prendono il via oggi dalla scuola primaria De Amicis di Forlimpopoli, dove per la classe IV B andrà in scena il laboratorio esperienziale “Rap dell’energia”,

A seguire sarà il turno di altre 123 scuole del territorio di Forlì-Cesena nelle quali, secondo un calendario che si dipanerà fino a tutto il mese di maggio, saranno coinvolti oltre 404 classi e oltre 8.300 studenti.

Le attività sull’acqua sono state le più gettonate nel forlivese, seguite da quelle sull’energia.

Per le scuole dell’infanzia e primarie si terranno 30 spettacoli teatrali, 13 atelier creativi, 11 letture animate, 207 tra storytelling, laboratori, percorsi tematici e visite guidate agli impianti Hera. Anche quest’anno, tutte le scuole che partecipano al laboratorio teatrale Sognambolesco, riceveranno in omaggio il libro “Il cielo non va mai a dormire”, scritto da Emanuela Nava e illustrato da Patrizia La Porta in esclusiva per Hera.

Sono 57, invece, i giochi a squadre e i laboratori scientifici e creativi in cui si cimenteranno gli studenti delle scuole secondarie di 1° grado.

Il percorso l’Itinherario Invisibile, particolarmente apprezzato nelle scorse edizioni, riproporrà il ciclo di visite, virtuali e non, ai principali impianti gestiti da Hera. In questo modo tutte le classi, anche quelle che non possono recarsi in esterno, potranno scoprire il dietro le quinte della gestione di servizi importanti per i cittadini, accompagnati e orientati dagli operatori Hera.

Le novità di questa edizione della Grande Macchina del Mondo

In particolare, ai 39 percorsi didattici previsti hanno aderito quest’anno 1.050 scuole, più di 3.700 classi e circa 80.000 studenti delle province da Modena a Rimini in cui opera la multiutility. La proposta 2019 è profondamente rinnovata negli approcci, metodologie, strumenti e nei materiali utilizzati. Particolare attenzione viene dedicata in questa edizione allo sviluppo delle competenze artistiche e digitali, oltre alla diffusione delle buone abitudini quotidiane a sostegno dell’economia circolare, della riduzione dei rifiuti, del riuso dei beni e della raccolta differenziata.

Altra importante novità è la struttura dei percorsi che, per coinvolgere un numero maggiore di alunni e docenti, si sviluppano in un incontro a scuola, a cui è sempre associata un’attività propedeutica, che anticipa l’esperienza diretta in classe coinvolgendo direttamente bambini e ragazzi, e un’attività finale, che conclude e integra il lavoro fatto insieme all’educatore, con proposte di approfondimento per insegnanti e/o stimoli di condivisione con le famiglie.

Il progetto viene ogni anno aggiornato, rivisto, anche grazie alla preziosa collaborazione e al contributo apportato da insegnanti e alunni, cercando di arrivare alle menti e al cuore dei ragazzi, per farli appassionare e aiutarli a sentirsi responsabili attraverso laboratori, incontri, giochi, discussioni, sperimentazioni.

I nuovi eco-concorsi dedicati alle scuole

Tutte le classi che hanno inviato la loro candidatura a La Grande Macchina del Mondo hanno la possibilità di partecipare al nuovissimo concorso che Hera ha creato ad hoc Ti piace l’idea? che premia le eco-idee e buone pratiche per rendere sostenibile il proprio istituto scolastico con la partecipazione attiva dei comitati dei genitori. E’ dedicato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado: le scuole vincitrici riceveranno un contributo per realizzare quanto hanno proposto.

Digi e Lode: in palio 100mila euro per 40 scuole del territorio

Hera ha rilanciato anche il progetto Digi e Lode, che promuove i comportamenti virtuosi dei propri clienti, che portano benefici ambientali (riduzione CO2) e una riduzione dei consumi. Azioni come l’attivazione della bolletta online, la domiciliazione bancaria, l’autolettura digitale, generano punti da assegnare a una scuola del territorio servito da Hera. Le scuole che otterranno il maggior punteggio riceveranno premi in denaro per l’acquisto di prodotti digitali. Per l’anno scolastico in corso sono in palio altri 100mila euro per oltre 40 scuole di tutto il territorio servito.

Tante attività e materiali anche sul web: un’opportunità ulteriore

Sul sito del Gruppo Hera dedicato alle scuole tutti gli insegnanti, anche quelli che non sono riusciti ad accedere ai laboratori, possono trovare educational box da scaricare per realizzare in autonomia percorsi didattici personalizzati, scegliendo quale tematica sviluppare e scaricando i materiali a supporto. I docenti hanno a disposizione anche schede stampabili per verificare la ricaduta dei progetti e valutare i temi da approfondire in classe. Tante attività in tema ambientale anche per le famiglie nella sezione “edutainment” per imparare e per giocare insieme ai propri figli.

L’elenco completo delle attività e i regolamenti dei concorsi sono disponibili su www.gruppohera.it/scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *