Forlì, Vietina (Fi): chiusure imposte a livello centrale colpiscono negozi dei centri commerciali

0
179

(Sesto Potere) – Tredozio – 4 maggio 2021 – La notizia è di queste ore: nel Centro Commerciale Punta di Ferro di Forlì ben 10 negozi hanno abbassato le serrande per non rialzarle mai più. “E’ una situazione grave, che mette a repentaglio tanti posti di lavoro e che vedo replicarsi un po’ in tutto il Paese. Come e più di altre imprese, i negozi dei centri commerciali sono stati colpiti con estrema durezza dalle chiusure imposte a livello centrale e sono stati esclusi dalle riaperture nel weekend previste nell’ultimo “Decreto aperture” con un clamoroso colpo di mano notturno dopo che la maggioranza si era espressa in altro modo”: commenta in una nota Simona Vietina parlamentare di Forza Italia Romagna e sindaca di Tredozio. “Un accanimento che trovo francamente inspiegabile, quando si potrebbero mettere in atto le stesse norme di sicurezza che valgono per tutti, e che sta mietendo vittime anche illustri, come dimostra il caso del Centro Commerciale di Forlì. Il settore, già drammaticamente provato, ha bisogno di certezze, oltre che di ipotetiche speranze: con il Legislativo di Forza Italia stiamo lavorando alacremente per garantire una riapertura nei weekend, festivi e prefestivi il prima possibile e io stessa ho presentato un’interrogazione parlamentare in merito. E sarò felice di essere a fianco degli esercenti nella manifestazione che dovrebbe tenersi il prossimo 11 maggio a Roma: riaprire i negozi dei centri commerciali tutti i giorni, come del resto fanno ad esempio i grandi brand dell’arredamento, si può e si deve. E non si può attendere oltre”: aggiunge Simona Vietina che ad aprile si era messa al lavoro con l’ufficio legislativo di Forza Italia affinché venissero riaperti pure nei fine settimana tutti i negozi anche all’interno dei centri commerciali:”il settore del commercio e dei pubblici esercizi ha già sofferto troppo e ha bisogno di riprendere a lavorare, ovviamente in sicurezza, con continuità”: aveva dichiarato Simona Vietina.