(Sesto Potere) – Forlì – 25 settembre 2021 – Nel confronto sono emerse alcune questioni aperte legate ad esempio al controllo dei “green pass”, alla gestione del personale, ai continui aggiornamenti che generano aumento di tempo sulla parte burocratica e di gestione, non da ultimo il tema degli inserimenti ed il rapporto con le famiglie.

“In questo contesto – affermano i rappresentanti delle scuole paritarie forlivesi – occorre con urgenza ricentrare il focus su ciò che in primis ci muove: quello sguardo, quella parola, quel gesto che accolgono, che uniscono e non dividono, che parlano di un clima e di un “Bene” più grande per i bambini, le famiglie e i docenti. Siamo all’opera prima di tutto, pertanto, per non perdere mai di vista la comunità educante come luogo privilegiato dove sperimentare in concreto l’affascinante viaggio della crescita, i valori che ci muovono, dall’attenzione alle persone al dialogo e all’accoglienza”.

Il Vescovo  di Forlì-Bertinoro, mons. Livio Corazza, nella foto in alto, incontrerà tutto il corpo docente delle scuole paritarie in occasione della Santa Messa che si terrà venerdì 15 ottobre alle ore 17 in Duomo.

“Sarà un momento di riflessione e preghiera per tutti coloro, specialmente insegnati di ogni scuola, che hanno a cuore l’educazione! – aggiungono i rappresentanti delle scuole paritarie forlivesi – fortemente voluto da tutte le realtà. Dal dialogo è emersa la possibilità di progettare un momento di confronto formativo aperto alle famiglie, in collaborazione con la Pastorale della famiglia e le altre realtà cattoliche e laiche del territorio”.