Forlì, Vaccari (PD): Buona performance in classifica Legambiente grazie a progetto Alea

0
120

(Sesto Potere) – Forlì – 13 novembre 2020 – Il rapporto “Ecosistema Urbano 2020” sulle performance ambientali dei capoluoghi italiani elaborato annualmente da Legambiente con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore vede la città di Forlì guadagnare 44 posti nella classifica, passando dal 56esimo al 12esimo posto..

“Un risultato di cui andare orgogliosi” – afferma Maria Teresa Vaccari, segretaria comunale del PD Forlì (nella foto in alto) – “soprattutto nella lettura dettagliata del report e nell’analisi delle fonti dei dati e delle metodoglie utilizzate per stilare questa classifica”.

“Innanzitutto il report presentato nel 2020 individua 28 indicatori per i 104 capoluoghi” – spiega Vaccari – “sulla base di dati raccolti da Legambiente e da altre fonti (ISTAT, ISPRA, ACI) suddivisi su 6 componenti ambientali (aria, acque, rifiuti, mobilità, ambiente urbano, energia) riferiti all’anno 2019 e in alcuni casi 2018, 2017 e 2016. I punteggi sono calcolati rispetto a soglie di riferimento e ‘bonus’ assegnati per l’applicazione di politiche innovative.”

“Il confronto degli indicatori di quest’anno con quelli del rapporto dell’anno 2019 (riferiti al 2018)” – prosegue la segretaria Dem di Forlì – “mostrano che la variazione più significativa riguarda la componente rifiuti: la riduzione dei rifiuti urbani da 752 a 458 kg/abitante/anno (-36,44%) e l’aumento della percentuale della raccolta differenziata da 51,2% a 73,9% (+22,7%). Inoltre l’adozione della tariffa puntuale e l’estensione del servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti a tutta la popolazione hanno fatto sì che alla città di Forlì fosse assegnato un punteggio aggiuntivo di 6,7 punti che ha consentito il salto in avanti nella classifica generale da 53,69 a 67,62 punti (+15,23).”

“Questi ottimi risultati, “ – conclude Vaccari – “raggiunti nel primo anno di avvio del progetto della raccolta domiciliare di Alea, dimostrano che le scelte lungimiranti fatte dalle precedenti amministrazioni guidate dal PD forlivese hanno ripagato gli sforzi di un complesso lavoro da parte della società Alea e degli amministratori, non privo di difficoltà, ma sostenuto dall’impegno convinto di tanti cittadini e associazioni.”.