(Sesto Potere) – Forlì- 13 marzo-. Dopo lo stop forzato a causa del Covid, nei padiglioni della Fiera di Forlì è tornata Sapeur, la grande manifestazione dei sapori della tradizione italiana da gustare e acquistare patrocinata dal Comune di Forlì, dal Ministero delle Politiche Agricole, dalla Regione Emilia-Romagna, dalla Provincia di Forlì Cesena, dalla Camera di Commercio della Romagna e da Confindustria Romagna.

Fiera del prodotto tipico di qualità – giunta alla 19esima edizione- con espositori dalle Alpi alla Sardegna.

Una “tre giorni” attesa da migliaia di buongustai, per andare alla riscoperta del gusto e delle tradizioni culinarie “italiche”, rappresentate da centinaia di espositori che, ormai da anni, scommettono sulla manifestazione forlivese organizzata e allestita da Romagna Fiere.

Negli stessi giorni di SapEur sono in programma anche la 7ª edizione di Forlì Wine Festival, con un padiglione dedicato ai vini italiani ed il 2° Forlì Beer Festival, uno spazio riservato ai birrifici artigianali.

Grande attenzione anche all’alimentazione sana e naturale con l’area espositiva “Il Cibo è Salute”. Infine si potrà andare alle radici della produzione agroalimentare con la sezione “Le Vie del Verde” dedicata a giardinaggio, arredo e orticoltura hobbistica.

Con più di 150 espositori, Sapeur si riconferma un punto di riferimento importante per gli amanti del gusto e dei prodotti tipici di altissimo pregio riconosciuti in tutto il mondo.

Birre artigianali italiane e straniere, vini, liquori e distillati, oli dai gusti forti e raffinati, prodotti gluten free e senza lattosio, presidi Slow Food, eccellenze enogastronomiche Dop, Doc e Igp provenienti da ogni Regione d’Italia.

“Sapeur è una fiera che, per l’elevata qualità della sua offerta espositiva e la grande attenzione alle eccellenze del made in Italy, amiamo ospitare e riproporre con grande orgoglio. Finalmente, dopo le restrizioni imposteci dalla pandemia, possiamo tornare a godercela in tutto il suo splendore e in totale sicurezza, con un numero importante di espositori e aziende del territorio”: ha dichiarato il Presidente della Fiera di Forlì, Valerio Roccalbegni.

 “Ripartire con la qualità e la tracciabilità dei nostri prodotti è davvero molto importante in un momento come questo di grande instabilità economica. In Italia abbiamo migliaia di piccole e medie imprese che primeggiano per serietà, gusto e tradizione” – ha dichiarato la Presidente del Consiglio Comunale Alessandra Ascari Raccagni, intervenuta a nome di tutta l’Amministrazione di Forlì.“Voglio ringraziare di cuore il Presidente di Forlì Fiera, Valerio Roccalbegni, per il grande impegno che sta riservando nella pianificazione dell’offerta fieristica forlivese. I tantissimi visitatori di queste prime due giornate di Sapeur sono la soddisfazione più grande per chi, come Roccalbegni, dedica anima e cuore alla rinascita del nostro polo fieristico.”

Oggi, domenica 13 marzo, la Fiera sarà aperta al pubblico con orario continuato dalle ore 10.00 alle 20.00.