(Sesto Potere) – Forlì – 18 novembre 2022 – Il testimonial del Natale 2022 di Forlì sarà Vittorio Brumotti, volto noto di Striscia la notizia e  Paperissima Sprint, da anni al fianco del FAI – Fondo Ambiente Italiano per tutelare le meraviglie del nostro Paese. Sarà presente, con sua immancabile bici, l’ 8 dicembre,  giorno dell’Immacolata Concezione e come da tradizione avvio della festività religiosa cristiana con la cerimonia dell’accensione dell’albero di Natale in piazza Saffi e delle luminarie in centro storico, e nei luoghi simbolo come la Rocca di Ravaldino.

La seconda edizione di “Forlì che brilla”, in scena in città dall’8 dicembre 2022 al 6 gennaio 2023, quest’anno sarà all’insegna della sostenibilità e dell’ambiente, nel rispetto del periodo difficile – fra guerra in Ucraina, inflazione e caro energia – che stiamo vivendo. Allestimenti   a tema “Schiaccianoci”, il soldatino di legno che vediamo sempre nel periodo Natalizio. Ha spiegato oggi in anteprima l’assessore comunale al Centro storico Andrea Cintorino.

Il periodo più magico dell’anno sarà acceso da un albero di Natale sintetico – “come scelta ecologica precisa, ma anche perché non c’erano alberi ‘sostenibili’ sul mercato”: ha spiegato il sindaco Gian Luca Zattini -, rivivrà le immagini a scorrimento del video-mapping (con le facciate dei palazzi di piazza Saffi e campanile di San Mercuriale in “dialogo fra loro”), offrirà a bambini e famiglie una pista da pattinaggio in ghiaccio sintetica e una pista da curling in due corsie, un labirinto fatato, e la green house di Babbo Natale per i più piccini in piazzetta della Misura.

Spesa prevista sui 500mila euro, detratte le sponsorizzazioni …

“L’ultima variazione di bilancio è stata votata all’unanimità dell’ultimo consiglio comunale, dunque c’è una massima condivisione quest0anno. Se dovessimo legare il Natale alla crisi non dovremmo festeggiarlo mai. Pensiamo soltanto agli ultimi anni: prima il Covid, poi il caro energia, poi la guerra…”: ha spiegato il sindaco Gian Luca Zattini. “Sul momento che stiamo vivendo ci siamo interrogati e confrontati con le categorie e le associazioni se organizzare un momento ludico o rinchiuderci in noi stessi. Abbiamo deciso che questo periodo dell’anno è un momento importante per la città, l’idea è di fare di Forlì una città attrattiva, unica per i nostri allestimenti. I commercianti e gli esercenti hanno bisogno di una città illuminata. E – lo abbiamo verificato – sul Natale gli investimenti hanno sempre prodotto un riscontro, un gradimento”: ha aggiunto il ‘primo cittadino’ di Forlì.

Il palinsesto articolato delle iniziative di “Forlì che Brilla” è stato realizzato in collaborazione con Free Event – società leader internazionale nell’ideazione e produzione di eventi –  e la direzione creativa di Andrea Camporesi.

A sottolineare la scelta ecologica del Natale forlivese anche il Labirinto verde, arricchito da suggestioni uditive e luminose, all’insegna della biodiversità delle piante, al centro del quale verrà posizionata un’attrazione tutta da scoprire. 

In Piazzetta della Misura (grazie agli allestimenti di Garden Bulzaga che hanno decorato anche il grande albero) sorgerà il “Magico Borgo di Natale”, con la casetta di legno di Babbo Natale e suggestiva Green House – una orangerie accogliente e luminosa, che grazie alle grandi vetrate trasparenti permetterà anche ai passanti di osservare le attività e le decorazioni presenti all’interno. All’interno della Green House, l’8 dicembre, il designer Yuri Scarpellini , della  Happiness, incontrerà i bambini nel suo laboratorio di serigrafia e giocando con inchiostri ecosostenibili ognuno può personalizzare la propria t-shirt.

videomapping ph Stark Multivision Design

Completeranno l’allestimento di “Forlì che brilla” in piazza Saffi: la giostrina dei cavalli e le casette di legno del mercatino del Natale  con un’ampia offerta di articoli da regalo, accessori e addobbi per persone di tutte le età.

Allestita anche una “sorpresa” natalizia ai Giardini Orselli.

Non mancherà il contributo della Iscom Group con Marco Leoni che ha spiegato: “Quest’anno anche gli operatori del centro saranno protagonisti di ‘Forlì che Brilla’, proponendo tante iniziative e un contest fotografico che coinvolgerà i loro clienti. Nel contest i clienti che riceveranno più interazioni alle foto fatte all’interno del negozio (utilizzando un photo boot sul tema dello “Schiaccianoci”) riceveranno un simpatico omaggio e buoni acquisto presso il negozio stesso. Il desiderio è quello di coinvolgere tutti gli operatori del centro per contribuire a creare una vera atmosfera da favola per grandi e piccini. Torna anche la “Caviroteca card” l’iniziativa promozionale realizzata in collaborazione con Caviro che regalerà due bottiglie di vino a chi acquista sempre nei negozi del centro”.

L’iniziativa nasce all’interno del progetto “Nuova immagine del centro storico” finanziato dalla Regione Emilia Romagna che il Comune di Forlì sta realizzando, con il coordinamento operativo della società Iscom Group, in collaborazione con le Associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna e gli operatori del centro storico di Forlì.

Sono poi previste tante micro iniziative, realizzate in collaborazione con operatori e associazioni, per animare e abbellire il centro durante il periodo natalizio.

Il sindaco Gian Luca Zattini, ha ribadito lo spirito del programma natalizio “c’è la volontà di non spegnere il più tradizionale e gioioso momento di festa dell’anno” e interpellato sulle scelte dell’Amministrazione riguardanti il Natale alla luce del panorama di crisi dettato dai rincari energetici ha aggiunto “Questo non vuole dire che sia mancata, da parte di questo Comune, un’attenta e urgente riflessione sulla crisi energetica e la sfida della sostenibilità ambientale. Mai come quest’anno il Natale a Forlì sarà all’insegna delle buone pratiche e di una maggiore attenzione al tema della riduzione degli sprechi e dei comportamenti green. Il rispetto della sensibilità cittadina è stata la nostra bussola”.

“Ogni allestimento è stato deciso in coordinamento con le associazioni di categoria, che rappresentano i commercianti e i pubblici esercizi del nostro territorio. Il calendario di iniziative e attrazioni è stato ragionato per infondere gioia e speranza ai nostri bambini e accendere i sorrisi che illuminano i loro volti. A loro, prima di tutto, abbiamo pensato in questo momento di crisi che non può e non deve spegnere il calore e l’accoglienza che da sempre scaldano i nostri cuori”: ha concluso il sindaco Zattini.