(Sesto Potere) – Forlì – 30 marzo 2021 – E’ programmato per questa sera alle 20.50 l’arrivo del primo volo commerciale all’aeroporto di Forlì con l’atterraggio di un aereo della Ego Airways proveniente da Catania. Ieri un’anteprima con l’inaugurazione della nuova sala vip lounge all’interno dello scalo.  Domani è previsto il primo volo di Lumiwings che collegherà Forlì a Palermo e, giovedì, con lo scalo di Trapani. Poi, il prossimo 3 maggio, è atteso il primo collegamento da parte di Air Dolomiti, società del gruppo Lufthansa, con Monaco di Baviera.

L’aeroporto di Forlì, grazie alla società F.A. srl, torna operativo dopo otto anni: l’ultimo volo risale, infatti, al 30 marzo 2013.

“Oggi ripartono i voli all’aeroporto di Forlì. Dopo anni di battaglie politiche, istituzionali e parlamentari, condotte spesso in solitudine, siamo a un punto di svolta. Ripartire ora con i voli è un segnale di fiducia in una ripartenza di cui sentiamo quanto mai la necessità; una giornata che ripaga quanti hanno condiviso questo obiettivo e dà ragione a chi non ha mai smesso di credere in questa possibilità”: commenta il deputato romagnolo Marco Di Maio, vice presidente vicario del gruppo di Italia Viva alla Camera e da sempre in prima linea nell’impegno per la riapertura dell’aeroporto di Forlì

di maio in aeroporto

“Grazie in particolare agli imprenditori che hanno investito capitali proprio per riattivare il “Ridolfi” – afferma il deputato – e hanno avuto fiducia anche nel lavoro che abbiamo svolto dentro le istituzioni. Grazie alle compagnie aeree che credono nel progetto della società di gestione”.

“Un pensiero affettuoso ai lavoratori dello scalo, agli addetti alla sicurezza, a chi lavora nelle attività dell’indotto: posti di lavoro che prima non c’erano e che non sarebbero esistiti senza questa iniziati – conclude Di Maio -. E’ una vittoria per la città di Forlì e per tutto il territorio romagnolo, perchè se riparte l’aeroporto “Ridolfi” si generano nuove opportunità in un bacino territoriale più ampio di quello comunale. Oggi è un giorno di festa; ma deve proseguire il lavoro a supporto dello scalo e del suo sviluppo”.