(Sesto Potere) – Forlì – 18 marzo 2022 – “Esprimiamo grande soddisfazione – afferma Riccardo Zoli segretario Fim Cisl Romagna nel territorio forlivese – per l’importante rinnovo del contratto aziendale in Cepi Spa, azienda Forlivese che occupa circa 160 dipendenti che produce impianti di stoccaggio, trasporto, dosaggio e automazione per l’industria alimentare”.

Martedì 15 marzo si sono svolte infatti le assemblee per l’approvazione dell’ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto Aziendale che ha visto l’approvazione all’unanimità dello stesso.

“L’accordo – spiega Zoli – estende meccanismi di flessibilità che migliorano la conciliazione dei tempi vita-lavoro e introduce percorsi formativi funzionali alla crescita professionale delle maestranze. Sono state inoltre consolidate le relazioni sindacali attraverso dei momenti d’incontro sui temi dell’organizzazione del lavoro, dei cicli produttivi e sul tema della salute e sicurezza”.

Zoli

“Inoltre la quota del buono pasto passa a 6 € al giorno per il 2022 e a 7 € dal 2023. In merito al PDR (Premio di Risultato), è stato introdotto un nuovo indicatore che, insieme all’indicatore già esistente, porterà ad un valore complessivo del premio di circa 2.400€“

“Oggi è sempre più importante adeguare i contenuti della contrattazione alle emergenze del momento. Nel rispondere alle fibrillazioni dei mercati, ai costi delle materie prime e approvvigionamenti, ma soprattutto per rispondere al caro vita che colpisce in modo sempre più duro i lavoratori, la strada da seguire è una: alzare la qualità delle relazioni sindacali”.

“Questo significa più formazione per preparare, aggiornare e riconoscere le professionalità interne, a vantaggio sia delle necessità dell’impresa che dei lavoratori. Più conciliazione tra tempi di vita e di lavoro per rispondere a bisogni emergenti. Più ristori economici. Sono queste le direzioni giuste e i risultati più incoraggianti di questo rinnovo contrattuale”.

“Crediamo dunque – conclude Riccardo Zoli – che quello firmato sia complessivamente un buon accordo che risponde concretamente alle istanze delle lavoratrici e lavoratori della Cepi Spa”.