(Sesto Potere) – Forlì – 31 gennaio 2022 – In merito alla proposta di regolamento che disciplina il regolamento del patrimonio del Comune di Forlì, interviene il Gruppo  Consiliare del Partito Democratico di Forlì (nella foto in alto) con una nota rilevando “anzitutto il ritardo con cui la Giunta Zattini porta questo regolamento in Consiglio Comunale al 31 gennaio 2022, considerato che gli uffici hanno espresso i rispettivi pareri favorevoli a giugno 2021 ed il testo non è stato più modificato; lo riteniamo un segnale di inefficienza dell’operato della Giunta che tiene pratiche ferme nonostante il celere operato degli uffici”.

Zattini

Nel merito della proposta – prosegue la nota dei consiglieri Dem –crediamo che si debba andare verso la digitalizzazione e l’innovazione della pubblica amministrazione, a partire dallo strumento della banca dati del patrimonio in cui raccogliere tutti i dati relativi ai terreni ed i fabbricati di proprietà del Comune di Forlì; riteniamo che sia importante aprire al più presto questo strumento all’accesso di cittadini ed imprese in modo gratuito, così da consentire a chi volesse acquisire o valorizzare spazi pubblici di poterlo fare in modo agevole ed accessibile”.

“Nella volontà di dare il nostro contributo abbiamo presentato diversi emendamenti al fine di rendere più chiaro il regolamento per cittadini ed imprese e rafforzare le forme di pubblicità con cui si rende nota la pubblicazione dei bandi d’asta con cui si procede alla vendita di proprietà di beni del Comune; tuttavia, ancora una volta, alcuni gruppi della maggioranza (Lega e Fratelli d’Italia in primis) si ostinano a mantenere un approccio sordo e pregiudiziale ad ogni proposta che viene dalla minoranza, per il solo fatto che viene dalla minoranza. Al riguardo è sufficiente evidenziare la bocciatura contro ogni buon senso dell’emendamento con cui chiedevamo, banalmente, di aggiornare la norma del regolamento del canone unico patrimoniale in cui si fa ancora riferimento al regolamento del patrimonio già abrogato”: conclude il Gruppo  Consiliare del Partito Democratico.