Forlì, presentato ExAtr-Lab / Kids’ Houses, un progetto di arte e creatività

(Sesto Potere) – Forlì – 15 aprile 2019 – Presentato oggi in conferenza stampa , da Claudio Angelini, della direzione artistica di Ipercorpo,   Patrizia Graziani, presidentessa Acer di Forlì-Cesena, e Renzo Francabandera e Michele Cremaschi, coordinatori di:   ExAtr-Lab / Kids’ Houses, un progetto di arte e creatività per aiutare bambini e adolescenti a progettare la propria “casa”.

conferenza stampa

Per il terzo anno consecutivo il Festival Ipercorpo,  Festival internazionale delle arti dal vivo, giunto alla XVI edizione, collabora con Acer per consolidare il lavoro intrapreso con bambini e adolescenti attraverso i laboratori teatrali e creativi del ciclo ExAtr-Lab.

I giovani abitanti e le famiglie dei cortili e dei palazzi Acer che circondano ExAtr, sono chiamati a prendere parte ad un laboratorio a cadenza settimanale, dal 27 aprile al 2 giugno 2019, che offrirà loro un esperienza di avvicinamento all’arte e alla creatività.

Sotto la guida di due figure di rilievo dell’arte performativa e digitale in Italia, il docente e critico d’arte Renzo Francabandera, già all’attivo da anni con progetti di formazione sui linguaggi della contemporaneità e dell’arte, e l’artista multimediale Michele Cremaschi, il laboratorio, dal titolo Kids’ Houses, aiuterà i bambini a sviluppare e progettare la propria idea di “casa”, stimolandone il pensiero creativo.

Il progetto nasce dalla volontà di avvicinare le persone che vivono nel quartiere e in contesti a maggiore probabilità di disagio, all’esperienza artistica attraverso il coinvolgimento in pratiche condivise.

L’arte e la creatività hanno infatti un ruolo importante nell’educazione dei bambini, poichè aiutano a stimolare il pensiero, a sviluppare le potenzialità, ad alimentare la capacità di risolvere problemi in maniera autonoma ed innovativa. È da sottolineare, inoltre, l’importanza del tema della casa, che in tutti gli studi sui bambini ne fa il luogo simbolico delle sicurezze, della rappresentazione di sè e del proprio contesto familiare.

presentazione conferenza stampa

Come si svolgerà il laboratorio?

L’esperienza sarà focalizzata in 3 fine settimana di lavoro e di incontro, durante i quali i ragazzi impareranno le basi della pratica di invenzione da poter sfruttare anche nella loro quotidianità.  Si partirà dall’analisi di semplici oggetti, voci, suoni, esperienze, cui i bambini impareranno a dare una dignità astratta, artistica, emotiva, che entreranno poi a far parte delle loro creazioni.

Per i ragazzi adolescenti sarà incentivato anche l’uso di piccole tecnologie, come ad esempio i propri smartphone, per avvicinarli ad un utilizzo consapevole e creativo degli stessi, e non stereotipato e dipendente.

I bambini coinvolti nel progetto, realizzeranno poi concretamente, attraverso l’uso di materiali di recupero e cartone riciclato, un insieme di case che rappresenti il proprio concetto di abitazione, in relazione tra loro secondo criteri che troveranno gli stessi partecipanti, riflettendo sull’idea di comunità e condivisione.

Questo “villaggio” di case di cartone, assemblato in tempo per l’apertura del Festival Ipercorpo-La pratica quotidiana, in una grande installazione ospitata nella Palazzina di Ex Atr a Forlì, racconterà al pubblico le quattro settimane di incontro con la poetica del quotidiano.

Info:

Date laboratorio: 27 e 28 aprile; 18 e 19, 25 e 26 maggio
Esposizione pubblica delle opere: dal 30 maggio al 2 giugno
http://www.ipercorpo.it/
https://www.facebook.com/ipercorpo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *