Forlì, morto l’ex assessore Tiziano Marchi

0
411

(Sesto Potere) – Forlì – 13 maggio 2020 – E’ morto Tiziano Marchi, ex assessore di area socialista al  comune di Forlì dal 2004 al 2009, in tempi più recenti , nel 2016, venne coinvolto e poi condannato in primo grado a: 3 anni e 2 mesi e interdizione dai pubblici uffici per 5 anni per aver intascato una mazzetta da 5mila euro (l’accusa di concussione cadde per induzione indebita): i suoi legali avevano impugnato la sentenza ed era in attesa dell’appello.

Marchi era nato a Forlimpopoli il 17 gennaio 1957 ed ivi residente, laureato in scienze dell’educazione presso l’Università di Bologna e in sociologia economica e giuridica ad Urbino, era diplomato in alta formazione alla Facoltà di Economia di Forlì.

Dipendente del Ministero dell’Economia e delle Finanze dal 1979, era stato capogruppo consiliare del PSI nel Comune di Forlimpopoli (1990 – 1995), presidente dell’assemblea Usl dei comuni forlivesi (1990 – 1991), capogruppo consiliare dei Socialisti democratici italiani nella Provincia di Forlì – Cesena (1995 – 1999).

L’allora Presidente del Consiglio, Giuliano Amato, lo aveva nominato consigliere di amministrazione di Ati-Carta Spa nel 2000; ed era stato poi nominato consigliere di amministrazione di Unica Spa e vicepresidente di Unica Reti Spa.

Marchi è morto ieri all’ospedale di Rimini, dove era stato ricoverato dopo un ictus e un infarto , già colpito in precedenza da un tumore alla gola che lo aveva reso inabile alla parola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here