(Sesto Potere) – Forlì – 19 maggio 2022 – “E’ ormai fatto noto da giorni: non sarà possibile ricostruire la scuola Benedetto Croce coi fondi del PNRR. Il progetto, da oltre 8 milioni di euro, è arrivato solo terzultimo fra quelli presentati in Emilia Romagna ed è stato quindi scartato. Per chiedere all’amministrazione comunale quale sia, alla luce del mancato finanziamento, il futuro della scuola Benedetto Croce, ho presentato un question Time nella seduta dell’ultimo consiglio comunale. Purtroppo l’assessore ai Lavori pubblici e Patrimonio Vittorio  Cicognani è riuscito solo a trovare scuse futili affermando che: “l’amministrazione ha fatto tutto ciò che era nelle sue possibilità” definendo addirittura la mia interrogazione “polemica e contraddittoria”. Nulla di più falso!”: è la replica di Massimo Marchi, consigliere comunale Italia Viva Forlì (nella foto in alto).

“L’assessore Cicognani ha perso, invece, una buona occasione per dare, non solo a me ma a tutti quei cittadini che la aspettano ormai da decenni, una risposta chiara ad una altrettanto chiara domanda: “quando e con quali risorse sarà ricostruita la scuola Benedetto Croce”? Il nostro auspicio, come ho detto chiaramente in consiglio, è che questa importante opera di edilizia scolastica, nonostante il mancato finanziamento coi fondi europei, venga comunque realizzata in tempi ragionevoli. Chiediamo in sostanza se esiste e quale sia il piano B. Non basta dire in maniera molto evanescente che tale progetto “rimarrà una priorità”. Giudicheremo i risultati se e quando arriveranno”: conclude il consigliere comunale Italia Viva Forlì.