(Sesto Potere) – Forlì, 19 maggio. È stata una mattinata di festa quella celebrata dai bambini e dalle bambine della scuola primaria “De Amicis” nel giardino del plesso di Viale della Libertà.

Un evento, organizzato in collaborazione con l’omonima Associazione dei Genitori, nato per approfondire il tema dell’educazione alla legalità e alla sicurezza, i valori della democrazia, l’esercizio dei diritti di cittadinanza attiva, nonché l’educazione ad una consapevolezza maggiore dei diritti e dei doveri.

Le parole della Dirigente Scolastica, Annalisa Fiorini, sono: “la scuola ha il dovere di insegnare che le regole non sono o non vanno vissute come imposizione, ma sono il risultato di una “intesa sociale” che garantisce libertà e dignità al singolo individuo. Per la manifestazione di oggi, voglio ringraziare di cuore tutte le Forze dell’Ordine intervenute con l’allestimento di vari stand e la dimostrazione di alcune attività della loro giornata lavorativa, intrattenendo così gli alunni che, al termine, hanno loro donato una tazza personalizzata con lo stemma dell’Associazione dei Genitori in ricordo della fantastica giornata.”

“Durante la pandemia abbiamo imparato che la scuola è un luogo sicuro” – ha dichiarato l’Assessore alle politiche educative del Comune di Forlì Paola Casara. “Ma la sicurezza e il rispetto delle regole sono due concetti che vanno oltre la dimensione scolastica. Sono valori e principi guida che riguardano ogni aspetto della vita sociale e ci aiutano a diventare persone adulte e responsabili. Le Forze dell’Ordine presenti quest’oggi a questa bellissima iniziativa sono state un punto di riferimento importante in questi due anni di emergenza sanitaria. A loro dobbiamo dire grazie in ogni momento perché con la loro presenza e professionalità ci garantiscono vicinanza e sicurezza”.

Gli organizzatori ringraziano per la collaborazione: la Questura di Forlì-Cesena; il Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena; il Comando Provinciale Guardia di Finanza di Forlì-Cesena; l’Esercito Italiano caserma “De Gennaro” di Forlì; la Polizia Provincia di Forlì-Cesena; il Corpo dei Vigili del Fuoco di Forlì-Cesena; la Croce Rossa Italiana Comitato di Forlì; e l’Associazione Libera – Coordinamento di Forlì-Cesena.