Forlì, Italia Nostra: La maxi variante sul centro storico non poteva essere approvata

0
75

(Sesto Potere) – Forlì – 30 giugno 2020 – La sezione forlivese di Italia Nostra  boccia l’adozione della maxi variante sul centro storico adottata dal Consiglio comunale nella seduta di ieri , un provvedimento che consente di togliere vincoli sugli immobili non soltanto del centro storico, ma anche per numerose case rurali e dal villaggio Matteotti.

“La variante, partita da una richiesta di autorizzazione del precedente Consiglio, non poteva essere approvata perché il Comitato Tecnico Scientifico della Regione non aveva dato parere positivo. Il parere del 9 settembre 2018, infatti, afferma testualmente: “il problema delle riduzioni delle vulnerabilità sismiche del centro storico di Forlì andrebbe posto più nei termini di aumentare la “qualità” dell’intervento che la “potenza” dello stesso. In tale contesto, per qualità si intende una maggiore conoscenza delle strutture esistenti e del rapporto con le strutture adiacenti che dovrebbe concretizzarsi in un intervento più attentamente calibrato sulle reali necessità del fabbricato e sulla valorizzazione delle “risorse” strutturali eventualmente disponibili”: commenta Italia Nostra , sezione forlivese.

“Che è esattamente quanto da sempre Italia Nostra sostiene per una effettiva riqualificazione, anche sotto il profilo della sicurezza sismica, del patrimonio edilizio storico. Su questo tema l’Associazione a livello locale, regionale e nazionale intende organizzare un incontro pubblico con i maggiori esperti nazionali poiché è indispensabile conciliare sicurezza e tutela per una effettiva valorizzazione dei centri storici”: conclude Italia Nostra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here