Forlì: inaugurata la mostra: Dante in cornice. Opere sulle rime del Sommo Poeta

0
246

(Sesto Potere) – Forlì – 25 settembre 2021 – Inaugurata oggi pomeriggio, presso la Galleria Manoni 2.0, in corso Garibaldi a Forlì, la mostra “Dante in cornice. Opere sulle rime del Sommo Poeta”.

Un’esposizione che fa parte del progetto: “Dante profeta della modernità. L’esilio, la politica, il sublime d’amore” presentato dal Circolo ACLI Lamberto Valli di Forlì, insieme ad una rete di 13 associazioni ed enti, all’attenzione del bando pubblicato dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì per gli eventi collaterali alla grande mostra tenutasi presso i Musei San
Domenico.

Da anni Manoni 2.0 collabora con il Circolo ACLI Lamberto Valli, nella figura della presidente Alessandra Righini, mettendo a disposizione la galleria e tutte le risorse possibili per gli eventi culturali che il Circolo propone ogni anno.

La mostra, che conta quasi 50 opere miste per tecnica e periodo, dall’incisione, passando per il fumetto e arrivando allo sbalzo, propone opere sul tema dantesco che vanno dal contemporaneo al XIX secolo. Il percorso espositivo è curato da Massimiliano Zuppone e Alessandra Righini.

Nei locali della Galleria Manoni 2.0 è stata allestita anche la mostra fotografica promossa da Foto Cine Club Forlì, Associazione Direzione 21, Società Dante Alighieri – Comitato dei territori di Forlì-Cesena: “Sulle tracce di Dante a Forlì”, a cura di Gabriele Zelli, con foto dei soci del Foto Cine Club Forlì: Elena Arcangeloni, Roberto Baldani, Alfonso Benetti, Roberto Benfenati, Giancarlo Billi, Dervis Castellucci, Tiziana Catani, Milena Celli, Moreno Diana, Serena Ferlini, Paola Giuliani, Cinzia Giunchi, Loredana Lega, Franco Luciano, Ivano Magnani, Alessandro Maldini, Ugo Mazzoni, Ilice Monti, Rosalda Naldi, Verusca Piazza, Claudio Righi, Andrea Severi, Barbara Taglioni, Valerio Tisselli e Fabrizio Tumidei. 

Presenti due artisti che hanno caratterizzato il 900 forlivese con i loro stili e tecniche innovativi : Gianni Cinciarini con la tecnica dello sbalzo in rame e Francesco Giuliari con la maestria dei dettagli nell’incisione. E poi i contemporanei come Stefano Camporesi, che propone un’opera di forte impatto realizzata in tecnica mista; Enrico Budri giovane talento forlivese che ora studia a Firenze presso l’Accademia di Belle Arti.

Jacopo Maltoni ha presentato invece la tecnica del fumetto rielaborando interamente l’inferno dantesco nella parodia “L’inferno di Jacopo”: in mostra cinque della tavole più significative del volume.

presentazione mostra

In esposizione un vero e proprio capolavoro, messo a disposizione per la prima volta dalla collezione privata di Romana Baldassarri, titolare della Galleria Manoni 2.0: due volumi datati XIX secolo della “Divina Commedia”, illustrati con le stampe originali delle incisioni di Gustave Dorè, e dichiarazione del maestro incisore stesso.

Ai partecipanti all’inaugurazione e ai visitatori è stata consegnata in omaggio copia della
pubblicazione: “Sulle tracce di Dante a Forlì” a cura di Marco Viroli e di Gabriele Zelli, (Edit Sapim 2020).

La mostra sarà aperta gratuitamente al pubblico fino al prossimo 9 ottobre 2021 negli orari di apertura del negozio, con accesso consentito ai detentori di green pass.