(Sesto Potere) – Forlì – 11 novembre 2022 – Questa mattina il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini ha presentato in conferenza stampa il nuovo assetto della Giunta Comunale, alla luce della recente elezione alla Camera dei Deputati dell’ On. Rosaria Tassinari che, di conseguenza, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di Assessore al Welfare.

rossi e minutillo

Nella squadra di Gian Luca Zattini – come annunciato nelle scorse settimane – entrano a far parte gli assessori Barbara Rossi (indicata dal gruppo “Centrodestra per Forlì”) e Marco Catalano (attuale consigliere comunale di Fratelli d’Italia). La prima eredita le deleghe della Tassinari, ovvero: Welfare, politiche per la famiglia e Pace e diritti umani; il secondo si occuperà di:  attuazione dei progetti del Pnrr-Piano Nazionale Ripresa e Resilienza; Politiche Agricole, Affari Legali e Contenzioso del Comune e Rapporti con i gruppi del Consiglio Comunale.

Il nuovo assetto – che giunge a poco più di un anno e mezzo al termine del mandato amministrativo – segue gli effetti del nuovo scenario politico nazionale e di riverbero anche locale della tornata elettorale del 25 settembre scorso.

Annunciato da tempo, l’atteso rimpasto di giunta s’è concretizzato…

“Non chiamiamolo rimpasto. Si tratta di un arricchimento della squadra. Un ‘di più’, a quanto già esistente, che coincide anche con un arricchimento delle deleghe. Un arricchimento che, soprattutto, mette un accento, nelle sue novità (spicca la delega all’agricoltura, ndr), ad alcuni importanti segmenti produttivi ed economici del nostro territorio. Un nuovo assetto che conclude un percorso condiviso”: ha spiegato il sindaco Gian Luca Zattini.

Lunedì pomeriggio in consiglio comunale il debutto dei nuovi assessori nei banchi della giunta, con il contestuale insediamento nella Sala del Bibiena e nelle fila del gruppo di Fratelli d’Italia di Fabrizio Ragni, come primo dei non eletti nel 2019 nelle liste di Forza Italia, il partito da cui proveniva anche Catalano prima di passare entrambi nel partito di Giorgia Meloni.

Mercoledì, invece, la prima riunione di giunta nel nuovo assetto annunciato oggi.

zattini e catalano

“Ho sempre chiesto agli assessori la disponibilità all’impegno a tempo pieno, ad essere sempre presenti. La delega al Welfare è molto importante, Forlì ricopre un ruolo nel Comitato di Distretto e nella Conferenza territoriale socio-sanitaria”: ricorda Zattini che assicura che si punterà a  mantenere i risultati raggiunti, gli equilibri attuali e, se possibile, apportando miglioramenti.

La commercialista Barbara Rossi ha confermato che per dedicarsi al nuovo ruolo di assessore comunale lascerà l’incarico di vicepresidente dell’azienda di trasporto Start Romagna e nell’assumere il ruolo ha ringraziato oggi il sindaco Zattini e l’intero gruppo nominando uno per uno i consiglieri del Centrodestra per Forlì (Davide Minutillo, Marinella Portolani e Francesco Lasaponara). S’è detta onorata dell’investitura accogliendo la nomina “con grande senso di responsabilità” e nella “piena consapevolezza di quanto sia importante il ruolo di coordinare le politiche sociali del territorio”, nella precisa volontà e con l’obiettivo primario, ereditando il lavoro svolto da Rosaria Tassinari, “di preservare tutti i servizi attivi nel territorio, soprattutto quelli dedicati ai più fragili. Le mie parole d’ordine? Continuità, umiltà, ascolto e collaborazione. E mi batterò per combattere la povertà in tutte le sue forme”: conclude Barbara Rossi.

L’avvocato Marco Catalano ha ringraziato il sindaco: “Un incarico che mi onora e che mi impegno a svolgere la meglio. Sono deleghe molto impegnative e ci sarò molto da lavorare. Entro in corsa nella squadra, ma questo non mi spaventa. Ho un ottimo rapporto con tutti, assessori e consiglieri e guardo alla politica, e l’ho sempre fatto, anche come un intreccio di rapporti umani, amicali. Quella del Pnrr è un’opportunità enorme per il nostro territorio, I prossimi mesi saranno molto difficili, più di quelli precedenti, ma c’è tutto il mio impegno a continuare nella strada presa, nel portare a termine i progetti, a implementarli e a farne altri. Metto a disposizione del Comune la mia esperienza e competenza professionale. Entro nel ruolo con umiltà e capacità di ascolto. È per carattere la mia caratteristica, da sempre la mia peculiarità. I prossimi giorni saranno dedicati a conoscere la “macchina” e studiare le tematiche a me assegnatemi “: conclude Marco Catalano.

Ad oltre tre anni e mezzo dall’inizio del mandato le due formazioni politiche Fratelli d’Italia e Centrodestra per Forlì trovano dunque piena rappresentanza in giunta, segno della compattezza della coalizione in vista del futuro prossimo impegno elettorale e della annunciata ricandidatura del sindaco Zattini alle amministrative del 2024: “la nostra linea politica e amministrativa non cambierà”: annuncia il ‘primo cittadino’ di Forlì.