Forlì, giunta di centrodestra valuta uscita dall’Anci. Centrosinistra: “Errore grave”

0
150
i consiglieri comunali del Pd

(Sesto Potere) – Forlì – 29 novembre 2019 – L’amministrazione comunale di Forlì ha manifestato l’ intenzione politica di  far uscire il Comune di Forlì dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci). E la giunta di centrodestra avrebbe già inviato una raccomandata all’Anci per esercitare recesso già a partire dal 2020. 

i consiglieri del centro sinistra

Questa decisione è stata commentata negativamente dal centrosinistra unito  che – attraverso una nota congiunta firmata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico, da Forlì e Co. e dal Gruppo Misto/Italia Viva –  comunica che sul caso è stata già stata presentata un’interrogazione urgente per chiedere
chiarimenti alla giunta direttamente in consiglio comunale.

“L’Anci rappresenta e tutela migliaia di Comuni italiani e all’associazione il nostro Comune ha aderito dal 1950” ricorda il   il centrosinistra che considera la scelta di inviare la lettera di recesso “senza alcuna preventiva discussione politica in Consiglio” come un “gesto grave”.

Nel mentre la giunta avrebbe ragionato sulla scelta e avrebbe precipitosamente fatto retromarcia attraverso una nuova lettera che ha “sospeso” il recesso in attesa di ulteriori valutazioni.

“Sorprendentemente a risponderci in Consiglio Comunale non è stato il Sindaco Zattini ma il vicesindaco
Mezzacapo che con grande naturalezza ha affermato che effettivamente la giunta sta valutando di lasciare
l’Anci. Ciò significherebbe che il Comune in tutte le sue contrattazioni con gli altri livelli nazionali, ad esempio in
una trattativa con Anas,  sarebbe da solo e per ciò più debole nella sua forza contrattuale rispetto a tutti gli
altri Comuni associati”: evidenziano Pd, Forlì e Co. e   Italia Viva di Forlì.

Detto questo , il centrosinistra invita la giunta Zattini a valutare bene “una mossa che indebolirebbe la nostra Città e sarebbe pregiudizievole per i suoi interessi, e che sembra trovare giustificazione solo in un desiderio iconoclasta di fare, quasi per dispetto, il contrario di quanto fatto finora”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here