Forlì, festa della Madonna del Fuoco: Corazza benedice il rosone

0
334

(Sesto Potere) – Forlì – 3 febbraio 2021 – Forlì, in occasione della festività della Madonna del Fuoco, al cospetto della settecentesca Chiesina del Miracolo e incastonato nella pavimentazione artistica di via Leone Cobelli, è collocato un grande medaglione in metallo con riportata una descrizione storica dell’evento, presentato oggi in anteprima agli organi di informazione locali.

La cerimonia s’è svolta questa mattina, alle ore 11.45, alla presenza del Vescovo della diocesi di Forlì-Bertinoro, mons. Livio Corazza, di don Enrico Casadio, parroco di San Mercuriale e Santa Lucia; del Sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini; affiancati dall’assessore Vittorio Cicognani, da Alessandra Ascari Raccagni , presidente del Consiglio Comunale di Forlì; dai tecnici che hanno realizzato l’intervento e dagli esponenti del Fo-Fa il ‘Trebb degli amici di Faenza e Forlì’ che da sempre allestiscono rassegne di arte sacra contemporanea per opere (pittoriche, ceramiche, scultoree) dedicate alla Madonna del Fuoco, la protettrice di Forlì, che si festeggia domani.

Oggi è stato rievocato il miracolo della Madonna del Fuoco, quando nella notte tra il 4 e il 5 febbraio 1428, prese fuoco la casa, adibita a scuola, del maestro Lombardino da Rio Petroso, nel luogo dove ora sorge la chiesa. Dall’ incendio si salvò miracolosamente una xilografia su carta, rappresentante proprio la Vergine con il Bambino.

Quando la scuola bruciò i forlivesi si accorsero con stupore che l’immagine della Madonna era rimasta intatta, non si era bruciata e non era neanche annerita dal fumo. Pochi giorni dopo, l’8 febbraio, l’immagine venne portata in processione fino alla vicina Cattedrale e sistemata prima accanto all’altare maggiore poi nella cappella che le venne dedicata e dopo si trova ancora oggi.

Nel corso dei secoli i forlivesi sono accorsi attorno alla Madonna non solo in occasione della Festa, il 4 febbraio, ma tutte le volte che hanno affrontato difficoltà e pericoli, come durante le guerre e i terremoti affidandosi a lei come Madre e Patrona.

Quest’anno per la celebrazione della Festa della Madonna del Fuoco nella Cattedrale di Forlì sarà allestito uno spazio con 400 posti a sedere per i fedeli ed un settore per coloro che vorranno entrare per una preghiera.

Sarà predisposto un servizio di accoglienza e tutto avverrà nelle norme di sicurezza anti-Covid, con l’igienizzazione della chiesa che avverrà tra una messa e l’altra: la messa pontificale sarà celebrata (in diretta Tv con TeleRomagna) dal vescovo di Forlì-Bertinoro mons. Livio Corazza, alle 11, e sarà preceduta da una diretta con Tv2000.
La festa della Madonna del Fuoco di quest’anno si proietta già al 2028 quando sarà celebrato il sesto centenario del miracolo da cui ebbe inizio la devozione alla Patrona di Forlì.

La Chiesina del Miracolo sarà aperta al pubblico domani dalle 9 alle 18.

IL VIDEO DELLA CERIMONIA DI OGGI NELLA PAGINA FACEBOOK DI SESTOPOTERE: CLICCA QUI
LE FOTO NELLA PAGINA INSTAGRAM DI MARCO COLONNA: https://www.instagram.com/marco_colonna_64/