(Sesto Potere) – Forlì, 5 novembre. Si è svolto questa mattina alla presenza del Sindaco Gian Luca Zattini, dell’Assessore al welfare Rosaria Tassinari e della Presidente del Consiglio Comunale Alessandra Ascari Raccagni, un incontro virtuale tra la municipalità di Forlì e quella libanese di Tiro rappresentata per l’occasione dal Sindaco e Presidente dell’Unione delle Municipalità della provincia di Tiro che conta 62 Comuni e 75 Villaggi, Hassan Dbouk.

L’esigenza di parlarsi e di confrontarsi da remoto delle due amministrazioni nasce dal progetto umanitario intrapreso dal Comune di Forlì, su impulso del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste con sede a Forlì, attualmente impiegato nel Sud del Libano nell’ambito della Brigata Multinazionale a guida Brigata Aeromobile Fruili.

caserma de gennaro

Il compito del Reggimento, nostro cittadino onorario, è infatti operare a favore delle popolazioni del Libano vittime di una grave crisi politica, economica e sociale. 

“Il nostro è un accorato messaggio di pace e di speranza” – ha esordito il Sindaco Zattini – “anche se lontana geograficamente, la nostra comunità è vicina a quella della città di Tiro che sta affrontando le atrocità della guerra. Con il progetto “Forlì per il Libano”, la nostra Città è pronta a fare la sua parte a sostegno della popolazione libanese che sta vivendo una situazione di grave fragilità sociale per colpa del conflitto e della crisi umanitaria che si sta diffondendo in tutto il Paese. Grazie al sostegno di numerose scuole, associazioni del mondo economico e del volontariato del forlivese, stiamo raccogliendo prodotti di prima necessità, farmaci e alimenti da spedire a Tiro per dimostrare la nostra voglia di fare a beneficio di chi soffre.”

Il primo cittadino di Tiro, Presidente dell’Unione delle Municipalità della provincia di Tiro, Hassan Dbouk, ha ringraziato il Comune di Forlì per la vicinanza dimostrata con questo progetto alla popolazione libanese e per la voglia di aiutare chi versa in condizioni di disagio socio-economico.

“Questo è il periodo più drammatico di tutti per la nostra terra” – ha sottolineato Hassan Dbouk – “per uscirne, c’è bisogno di solidarietà, di fratellanza e di una grande collaborazione tra popoli. La città di Forlì ha saputo rispondere con grande senso di responsabilità a questa emergenza. A nome di tutta la popolazione di Tiro voglio ringraziare il Sindaco Zattini, tutta l’amministrazione comunale, le associazioni di volontariato e il territorio per l’impegno che stanno riservando alla nostra causa.”