(Sesto Potere) – Forlì, 20 gennaio. Due punti di ascolto, uno presso il Centro per le Famiglie e l’altro presso il Centro Donna di Forlì, per offrire gratuitamente attività di supporto e servizi informativi sulle problematiche riguardanti il diritto di famiglia, diritto minorile, diritto patrimoniale e materie riconducibili alle relazioni familiari.

È questo il contenuto del “Protocollo d’intesa” tra Comune di Forlì, Ordine degli Avvocati e Fondazione Forense di Forlì Cesena recentemente rinnovato su impulso dell’Assessorato al Welfare e Politiche per la Famiglia con l’obiettivo di aiutare le persone più fragili, le donne vittime di violenza e i cittadini che hanno più difficoltà ad orientarsi in ambito giuridico.

“La società contemporanea è attraversata da cambiamenti profondi e la composizione familiare è sempre più articolata e frammentata, aumentando il livello di conflittualità”: spiega in una nota l’Assessore comunale Barbara Rossi (nella foto in alto).

aula tribunale

“La rete di servizi rivolti alle famiglie con figli, alle coppie e alle donne più fragili e vittime di violenza nel territorio forlivese – aggiunge l’assessore – risulta ampia e articolata riuscendo, tuttavia, solo parzialmente a far fronte a tali dinamiche. Per affrontare situazioni complesse e a volte difficilmente risolvibili come le separazioni, la perdita del lavoro, difficoltà di comunicazione nella coppia e nella gestione dei figli ed episodi di violenza intrafamiliare, a volte c’è bisogno di un aiuto e un inquadramento normativo. Il nostro sistema giuridico, infatti, risulta spesso complesso per i cittadini e in continuo mutamento. Il “Protocollo d’intesa”, scaduto a fine 2019 e provvisoriamente non rinnovato a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia, è volto a proporre servizi di informazione e orientamento legale gratuiti, attraverso una innovativa e sperimentale forma di collaborazione che mira a semplificare l’interazione tra i soggetti coinvolti e il complesso sistema della giustizia”.

“Non solo” – aggiunge l’Assessore Rossi – “il Protocollo prevede la possibilità di co-progettare e organizzare momenti formativi congiunti tra il personale dell’amministrazione comunale e gli avvocati che offriranno gratuitamente questo servizio presso entrambi gli sportelli.”

“Il rinnovo di questo protocollo, di durata triennale, è il frutto di una stretta e proficua collaborazione tra il nostro Comune, l’Ordine degli Avvocati e la Fondazione Forense di Forlì Cesena” – conclude la Rossi. “Ringrazio tutti coloro che vi hanno lavorato e, in particolare, i tanti professionisti che metteranno gratuitamente al servizio della nostra comunità le proprie competenze in materia di diritto di famiglia.”