(Sesto Potere) – Forlì – 12 gennaio 2022 – Quasi il 70 per cento dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza in provincia di Forlì-Cesena tra i percettori del reddito di cittadinanza ha dato riscontro “positivo”, ovvero ha dimostrato l’irregolarità del beneficio assegnato, con relative denunce e procedura di recupero delle somme erogate e non dovute.

Ne ha dato notizia il comandante provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Ugo Poggi.

mezzacapo

Un risultato investigativo commentato con soddisfazione da Daniele Mezzacapo, vicesindaco di Forlì che a nome del Comune di Forlì rivolge “un pubblico encomio”, accompagnato da “una grandissima soddisfazione personale”, alla Guardia di Finanza di Forlì e al suo comandante, colonnello Ugo Poggi, per “la preziosa attività controllo, indagine e verifica che ha portato alla luce irregolarità da parte di chi chiede e ottiene agevolazioni, contributi e bonus dallo Stato”.

“Grazie all’individuazione dei “furbetti” sono state recuperate somme da loro percepite senza avere i requisiti necessari e sono state denunciate persone che avevano beneficiato indebitamente del Reddito di Cittadinanza. Si tratta di una attività di grandissima importanza perché tutela il valore della giustizia tra i cittadini e difende a tutti i livelli la fiducia nelle istituzioni dello Stato”: aggiunge Mezzacapo che, insieme all’encomio specifico, rivolge il suo personale ringraziamento alla Guardia di Finanza ritenendolo come atto “doveroso e sentito” anche per l’attività quotidiana che le Fiamme Gialle portano avanti “con competenza e abnegazione” al servizio della comunità.