(Sesto Potere) – Forlì – 4 novembre 2021 – Questa mattina, alle ore 9.30, in Piazzale della Vittoria presso il Monumento ai Caduti, s’è svolta la seduta   straordinaria del Consiglio Comunale di Forlì. Una seduta pubblica, con all’ordine del giorno il conferimento della Cittadinanza Onoraria al “Milite Ignoto”.

La ricorrenza si richiama alle celebrazioni del 4 novembre Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.

Il Comune di Forlì – come tanti altri Comuni dell’Emilia-Romagna – ha dunque risposto positivamente alla richiesta formulata dal presidente dell’Anci Antonio De Caro, che ha fatto propria una richiesta del gruppo delle Medaglie d’oro al Valor militare d’Italia, al fine di riconoscere, in ogni luogo d’Italia la paternità di quel soldato caduto che, per 100 anni, è stato volutamente ignoto e che invece diventerà così cittadino di ogni Comune italiano

“Il nostro Consiglio Comunale, riunitosi in seduta solenne, ha conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, riconoscendosi in un sentimento reciproco di rispetto e di dolore per tutti coloro che hanno perso la propria vita nella furia della Grande Guerra, sacrificandosi per il futuro dell’Italia repubblicana e per quello dei propri figli”: ha detto il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini (nella foto in alto con le autorità).

“Per la Repubblica italiana, oggi è la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forza Armate. Quest’anno, il 4 novembre consegna a tutta Italia anche un anniversario straordinario: il centenario della tumulazione all’Altare della Patria, in Roma, del Milite Ignoto. Come Amministrazione Comunale abbiamo deciso di sottolineare l’importanza dei valori collegati a questa data simbolica con una cerimonia solenne in Piazzale della Vittoria e con il conferimento della Cittadinanza onoraria al Milite Ignoto. L’iniziativa è stata organizzata insieme alla Prefettura di Forlì Cesena, alla presenza delle massime autorità cittadine, di studenti e insegnanti, delle associazioni combattentistiche e d’arma, di tanti cittadini. Che il Milite Ignoto sia cittadino onorario di Forlì rafforza i sentimenti di rispetto per il dolore, porta a riflettere sul valore del sacrificio, richiama tutti all’impegno contro la guerra. Un pensiero particolare è andato al nostro concittadino Marco Briganti, ufficiale dell’Esercito caduto in una missione internazionale di pace. Sua mamma Lidia ha condiviso con noi un pensiero straordinario, nel ricordo del figlio e di tutti coloro che hanno perso la vita nell’adempimento del proprio dovere, per costruire percorsi di convivenza, di giustizia e di rispetto.”: ha scritto l’assessore comunale Andrea Cintorino.