Forlì, Biserna: “No a nuovi centri commerciali, attiviamo Comitato consumo suolo zero”

0
165
biserna

(Sesto Potere) – Forlì – 26 giugno 2021 – Giancarlo Biserna, ex vicesindaco della giunta Balzani,  già esponente dell’Italia dei valori e componente del Comitato Forliperbene, lancia la proposta di attivare un Comitato “Forlì consumo suolo zero” per fermare la progettazione e la realizzazione di nuove aree commerciali di qualsiasi natura, pretendendo in cambio nuove aree verdi e alberi.

“Non si possono contestare pezzo per pezzo singoli progetti solo quando arrivano al dunque, bisogna prendere il toro per le corna e decidere che a Forlì  per un medio lungo si fa divieto di utilizzare aree nuove per operazioni di questo tipo. Si può intervenire solo sul vecchio. E’ di ieri che è in seconda fase il progetto di destinare circa dieci ettari in zona Casello Autostrada per un disastro ecologico enorme del territorio che vuole realizzare sette palazzine per attività commerciali e ristorazione. Ed è di oggi, che a due passi da lì tra via Zampeschi e via Ravegnana, è in corso l’iter di completamento di un PUA che prevede l’uso di 5000 metri quadri per attività commerciali ed alimentari con galleria e fabbricati vari, 500 posti auto e servizi connessi … Che il Sindaco Zattini blocchi immediatamente la possibilità nei Piani Regolatori di costruire nel nuovo per 5 anni attività di questo genere e che riveda quelli già in corso per ridurne al massimo l’impatto. Facciamo un Comitato a suo sostegno, perchè per opporsi a questo scempio ecologico ci vuole coraggio, molto coraggio”: spiega Biserna.

“Il Vicesindaco Mezzacapo ripete a gran voce che è stato tutto già approvato dai precedenti amministratori per cui non ci si può più fare niente, pena denunce e risarcimenti. Quindi capisce la gravità del progetto e si sente in colpa. Tutti in passato abbiamo sbagliato perché sempre costretti a farci carico di impegni di prima. Era quello il  passepartout. Ma ora non se ne può proprio più.  Occorre una svolta forte perché Forlì non si degradi sempre di più per consentire ai soliti noti di aumentare sempre la loro ricchezza. E quella delle costruzioni è una miniera di soldi per i ricchi”: continua Biserna.

“Basta con la balla dei posti di lavoro. Sono fondamentali, ma dove servono e cioè nel recupero e nella sicurezza del territorio. Ma scherziamo, asfaltiamo dieci ettari per fare le solite robe commerciali con la scusa, anche, che il povero Iper si sente solo! Chi dice così lo dice solo per arrampicarsi sugli specchi. E non si dica che a compensazione fanno parchi giochi davanti al Casello e i soliti inutili servizi che servono solo a loro. Bene, non si può fermare tutto? Non è vero, si fermi quello che si può ed alla fine vedremo che con un accordo serio si può fare”: conclude l’ex vicesindaco di Forlì..