Forlì, avviso pubblico per Piano Strutturale Comunale e impostare Piano Urbanistico Generale

0
195

(Sesto Potere) – Forlì – 2 marzo 2021 – “Programmare e investire nella logistica rappresenta un’azione strategica per la Forlì del futuro”. Così, il Sindaco Gian Luca Zattini continua a sottolineare la centralità che questo settore ricopre nella progettazione della sua Giunta comunale. “Che la città e il territorio abbiano enormi potenzialità in questo campo – prosegue Zattini – è reso evidente da centri e infrastrutture che, in una logica di sistema, esistono qui e solo in pochi altri casi a livello regionale. Mi riferisco alla presenza fisica di sedi destinate ai trasporti e alla comunicazione con rilievo di portata nazionale e internazionale. Nel raggio di pochi chilometri abbiamo una concentrazione di centri ad altissima specializzazione come il Polo tecnologico aeronautico e il “Luigi Ridolfi”, la rete ferroviaria con lo scalo merci fra Villa Selva e Forlimpopoli, l’autostrada, la via Emilia e la rete di viabilità ad essa collegata per la quale sono in corso opere di potenziamento e sicurezza verso Cesena. In logica di sistema c’è anche la prossimità con il porto di Ravenna e la contiguità con la E45 Ravenna-Roma. Fondamentale per il presente e per il futuro è anche la crescente dotazione di infrastrutture per la comunicazione digitale”.

municipio di forlì

Con questo obiettivo, l’Assessorato all’Urbanistica guidato dal Vicesindaco Daniele Mezzacapo ha avviato diversi cantieri di progettazione e di attività.

“Il tema della logistica – sottolinea Mezzacapo – è connesso, e lo sarà sempre più, con lo sviluppo produttivo, industriale, artigianale e commerciale. Tutto ciò è portato avanti seguendo il principio della sostenibilità ambientale, del risparmio e del recupero di energia e di territorio, nonché di contrasto alle forme di inquinamento. La Forlì del futuro nasce attraverso le scelte di oggi e in questo ambito di programmazione abbiamo elaborato un progetto che punta a coinvolgere e spronare le imprese e i cittadini a presentare proprie manifestazioni di interesse funzionali ad investimenti e idee di sviluppo”.    

In base a quanto previsto dalla legge regionale n.24/2017 che disciplina la tutela e l’uso del territorio, l’Amministrazione comunale di Forlì ha deciso di promuovere la presentazione di accordi operativi per dare immediata attuazione alle previsioni contenute nel vigente Piano Strutturale Comunale.

Ne parla, in preparazione all’approvazione del Consiglio comunale, il Vicesindaco: “Si tratta di una decisione molto importante per lo opportunità connesse allo sviluppo economico, alla produzione e alla logistica che ovviamente viene portata avanti nel massimo rispetto dei vincoli di tutela del suolo e dell’ambiente”.

Con l’obiettivo di selezionare una parte delle previsioni del Piano Strutturale Comunale alle quali verrà data immediata attuazione, il Consiglio approverà l’atto di indirizzo che stabilisce i criteri di priorità, i requisiti e i limiti in base ai quali valutare la rispondenza all’interesse pubblico delle proposte di accordo operativo che saranno avanzate dai soggetti interessati. In questo contesto, il Comune di Forlì pubblicherà un avviso pubblico con l’invito alla presentazione di proposte costituenti “Manifestazioni di interesse”. Tra queste, l’Amministrazione valuterà quelle ritenute più idonee e coerenti al perseguimento di obiettivi di pubblico interesse, sostenibilità e qualità urbana.

“Requisito fondamentale – spiega Daniele Mezzacapo – sarà il rispetto del concetto “nature-based solutions” così come definito dal documento “Liberare il suolo” che definisce le linee guida regionali per migliorare la resilienza ai cambiamenti climatici negli interventi di rigenerazione urbana, di cui il Comune di Forlì è capofila. Qualificanti per le manifestazione di interesse saranno anche altri elementi come la piantumazione di alberi e arbusti, la realizzazione di percorsi ciclopedonali, la riqualificazione di siti produttivi dismessi, i progetti di sicurezza urbana e di contrasto alla criminalità, la pubblica illuminazione energeticamente autonoma, l’edilizia sociale. Importanti saranno pure le previsioni di opere pubbliche: parcheggi, aree verdi, impianti sportivi e culturali di quartiere”.

“Stiamo lavorando per la Forlì di oggi e di domani – conclude – facendo convergere gli obiettivi di programmazione nel potenziamento coordinato della logistica e puntando a favorire lo sviluppo del comparto produttivo e del lavoro. Tutto ciò con attenzione all’ambiente, al rispetto del territorio, alla sicurezza e alla coesione sociale, ragionando sempre in termini di relazione con le altre eccellenze romagnole. E l’avviso pubblico per raccogliere le “manifestazioni di interesse” è una tappa importante di questo percorso che guarda al futuro”. Le “manifestazioni di interesse” costituiranno apporti partecipativi al processo di costruzione degli indirizzi per l’attuazione delle previsioni del Piano Urbanistico Generale.