Forlì, “Arte al Monte” riparte con Marina Fabbri

0
127

(Sesto Potere) – Forlì – 28 settembre 2021 – Sabato 2 ottobre alle ore 11 prende il via la nuova stagione espositiva di “Arte al Monte” presso il palazzo di residenza della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì (a Forlì, in corso Garibaldi, 37) con l’ultimo progetto artistico della ceramista Marina Fabbri fatto di ricerca ed evoluzione che porta a contemplazioni inattese e a nuove meditazioni.

sede fondazione carisp

Allieva del Premio Faenza Ana Cecilia Hilar, nonché di ceramisti faentini di respiro internazionale, Marina Fabbri ha saputo nel tempo aprirsi alle diverse discipline trovando nella scultura ceramica la propria dimensione espressiva. Espone teste di donne plasmate con la terracotta, modellate con tocco sfuggente enfatizzandone i colori terrosi, e sinuosi busti  di donna appesi, sostenuti da reti metalliche attorcigliate, che fanno loro, al contempo, da gabbia e da sostegno.  

Il critico Alessandro Giovanardi scrive di lei: “la preziosità traslucida del raku, così come le sfumature del candore (momenti di luce catturata) di Marina Fabbri appartengono a un cerchio magico di esercizio e abbandono, dove la sapienza tecnica, dimenticata la necessità di costituire un oggetto utile, uno strumento, lascia che il proprio inconscio spirituale ne guidi le mani alla ricerca di forme libere e danzanti. Anche le gabbie, perciò, costituiscono la metafora di questo desiderato dissolvimento dei legami: non scatole in cui intrappolare forme, non strutture architettoniche che possano guidare intellettualmente o fisicamente il lavoro, ma metafore di un elevarsi dell’immaginazione e del pensiero”.

Curatrice del progetto “Arte al Monte” è Raffaella Orazi, presidente dell’associazione culturale Regnoli 41.

La Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì precisa che l’ingresso è libero e, nel rispetto della attuali norme anti-Covid, per accedere all’esposizione sono necessari sia la certificazione verde che l’uso della mascherina.