(Sesto Potere) – Forlì – 15 giugno 2022 – È Arisa (nella foto in alto)  l’ospite d’onore del festival “Caterina Sforza di Forlì. L’anticonformista. 2022”, che si terrà dal 16 al 18 giugno nel prestigioso Complesso Museale San Domenico a Forlì. La cantante chiuderà l’edizione 2022 della manifestazione, quest’anno completamente rinnovata, con il concept e la direzione artistica di Eleonora Mazzoni promosso e coprodotto dal Comune di Forlì – Assessorato alla Cultura, da un’idea di Valerio Melandri (prenotazioni aperte sul sito: www.festivalcaterinaforli.it).

Arisa regalerà alla città di Forlì alcuni brani dal vivo a chiusura della rassegna, sabato 18 giugno. La performance della cantante e artistasi va ad aggiungere ad un programma già ricco e variegato, tra anteprime assolute e prime nazionali con tante ospiti dal mondo del cinema, del giornalismo, della scienza, della moda e della cultura.

Eleonora Mazzoni

Protagonisti del festival saranno Paola Minaccioni, Emanuela Grimalda, Marco Martinelli, Piera Aiello, Concita De Gregorio, Amalia Ercoli Finzi, Maria Luisa Frisa, Filippo La Porta, Vittorio Macioce, Marianne Mirage, Lucrezia Eleonora Dell’Aquila, Chiara Montanari, Lucrezia Ercoli.

Donne e potere. Donne e bellezza. Donne e scienza” sono i tre filoni attraverso i quali si snoderanno le tre giornate della manifestazione, la prima in Italia a svilupparsi attorno alla figura inesplorata ed “extra-ordinaria” di Caterina Sforza. Vissuta tra XV e XVI secolo, Caterina è stata una donna infaticabile e anticonformista, pioniera in tanti campi del sapere, dalla cosmesi alla medicina, medicina, oltre che capace di governare e amministrare a lungo le terre di Romagna.

La tre giorni forlivese le restituisce un ruolo di primo piano e ne attualizza le numerose innovazioni, in uno sapiente parallelismo tra Storia e contemporaneità.

Tra le protagoniste e gli ospiti della rassegna spiccano Paola Minaccioni che debutta sul palco con “Caterina e le altre“, nuova versione del suo spettacolo brillante, ripensato ad hoc per il festival (in prima – 17 giugno, ore 21); Emanuela Grimalda e Marco Martinelli per la prima volta in scena con “Le Supreme”, serata che accompagnerà la platea attraverso una galleria di scienziate e delle loro scoperte, nello spazio e nel DNA delle donne (in prima assoluta – 18 giugno, ore 21).

L’evento di apertura è invece affidato alla direttrice Mazzoni che, dopo l’apertura musicale affidata alla cantautrice Marianne Mirage, condurrà la tavola rotonda sul tema “Donne di potere e potere delle donne” con l’eccezionale testimonianza di Piera Aiello e gli interventi di Concita De GregorioLaura Silvia Battaglia e Vittorio Macioce (16 giugno, ore 21).

Ricca anche la proposta degli eventi pomeridiani con la conduzione di Filippo La Porta: dal talk “Donne e bellezza” per esplorare il rapporto femminile con corpo, moda e immagine tra

stereotipi e libertà, introdotto musicalmente dalla giovanissima Lucrezia Eleonora Dell’Aquila e con Paola Minaccioni, Lucrezia Ercoli, Maria Luisa Frisa (17 giugno, ore 18) al panel su “Donne e scienza” con Amalia Ercoli Finzi (in collegamento) e Chiara Montanari (18 giugno, ore 18).

Il “Festival Caterina Sforza di Forlì. L’anticonformista. 2022” è promosso e coprodotto dal Comune di Forlì – Assessorato alla Cultura, da un’idea di Valerio Melandri.
Il concept e la direzione artistica sono di Eleonora Mazzoni.
Il festival è sostenuto da CIAF – Consorzio Idraulici artigiani forlivesi e MPP assicurazioni.
La realizzazione è coordinata dall’agenzia Essere Elite e resa possibile anche grazie al prezioso contributo di La BCC ravennate, forlivese e imolese, Caviro, Oleodinamica Forlivese, EsseAuto e il sostegno di Avis Comunale Forlì.

 
   www.festivalcaterinaforli.it Facebook Festival di Caterina Sforza Forlì 2022 – LINK Instagram @festivaldicaterinasforzaforli – LINK