(Sesto Potere) – Cesena – 8 settembre 2022 – Parola chiave: collettività. Dove? In città, dalle frazioni al centro. Spazio CSI, Casa dell’Ecologia integrale, Spazio La Fiorita, Opificio Artaj, Spazio Macanin, Spazio Cesuola, Centro arti visive e sceniche, Centro i Maceri, Spazio Case Castagnoli e Spazio Bulgarnò. 

Parte da questi primi dieci immobili il percorso di “Cesena Rigenera – Spazio comune”, avviato dall’Amministrazione comunale di Cesena a dicembre 2021 con l’obiettivo principale di valorizzare i luoghi di comunità e di creare rete tra i soggetti gestori che proprio in questi spazi incontreranno i cesenati proponendo attività culturali, artistiche o ricreative di carattere sociale. Proprio per dare modo alla città di familiarizzare con la nuova rete, a partire da sabato 10 settembre, per un intero mese (fino al 7 ottobre) tutti gli immobili ospiteranno attività ed eventi nell’ambito del festival “Spazio Comune”. 

Si comincia questo sabato, dalle 15,30 alle 19,30, allo Spazio Macanin di Capannaguzzo con un laboratorio gratuito per bambini, palestra attrezzi aperta a tutti con dimostrazione esercizi, Group Cycling (spinning) dimostrativo, presentazione del progetto Amarcord e Macanin e grande chiusura con aperitivo (per informazioni contattare il 3357628731). 

CON LO SGUARDO AL FUTURO E AL TERRITORIO
 

Con alle spalle un passato solido, questi spazi pubblici dislocati nei quartieri cittadini sono stati per molti tempi al centro della vita pubblica locale, la rete punta al futuro che sarà caratterizzato dalle attività che richiederanno un coinvolgimento attivo dei cittadini di tutte le età. 

Il percorso strategico guarda infatti alla valorizzazione e alla rigenerazione di spazi di comunità, attraverso forme di co-gestione di luoghi, e apre nuovi scenari per le Associazioni e per i territori in un legame che porta alla generazione di relazioni per il bene comune, promuovendo iniziative di animazione di comunità.
 
Si tratta di una vera novità che regolarizza la gestione di questi spazi valorizzandone la loro identità di luoghi pubblici da sempre frequentati dai cittadini e la stessa professionalità delle associazioni e delle realtà che vi operano al loro interno. 
Tutte le progettualità presentate nell’ambito di “Spazio Comune” sono di grande impatto per la città di Cesena in quanto finalizzate alla crescita, alla valorizzazione e allo sviluppo della comunità locale. Obiettivo della Rete è di creare luoghi aperti e accessibili finalizzati a produrre e promuovere, in un’ottica di città aperta, accessibile ed inclusiva, progetti, azioni e attività rivolte alla comunità cittadina, anche al fine di costruire alleanze inedite tra soggetti collettivi e singoli cittadini attraverso le quali coinvolgere tutti e ciascuno nello sviluppo socio-culturale ed economico del territorio. 

L’Amministrazione comunale dunque, come definito dal Protocollo sottoscritto con le Associazioni nel dicembre 2021, si impegna a programmare azioni formative rivolte ai soggetti gestori degli immobili al fine di acquisire competenze gestionali, anche a carattere innovativo e sperimentale; sviluppare azioni di supporto reciproco tra i vari gestori degli immobili della Rete; promuovere la partecipazione attiva e libera delle comunità di riferimento alla vita dei luoghi. Ai soggetti invece è richiesto di operare in uno spirito di collaborazione; e di ispirare le proprie relazioni ai principi di fiducia reciproca, responsabilità, sostenibilità, proporzionalità.  

Nel dettaglio la rete Spazio Comune è composta da:
 

Spazio Bulgarnò
, Via Capannaguzzo, 1161 – Quartiere Al Mare (piano terra dell’ex scuola elementare Bulgarnò) assegnata a Sport Time. Questi locali ospiteranno attività sportiva con corsi di ginnastica, functional training, spinning, tiro con l’arco storico, podismo ciclismo, area con ping pong, calcio balilla e giochi di società. Uno spazio aperto ai cittadini che cercano un luogo dove riunirsi o anche solo fare “4 chiacchere in compagnia”. Spazi dedicati alla promozione collettiva di attività sociali, culturali e ricreative; disponibilità di organizzare feste di compleanno. Progetto di attuare un “winter camp” riservato ai ragazzi con assistenza pomeridiana nei compiti e attività sportiva. 

Spazio Macanin
, Via Capannaguzzo n. 6417 – Quartiere Al Mare (ex scuola elementare di Capannaguzzo) assegnata all’A.S.D. Macanin. L’associazione ha dato vita a una palestra attrezzata dove vengono costantemente svolte attività di body building e corsi di ginnastica, educazione fisica e spinning. Uno spazio aperto ai cittadini che cercano un luogo dove riunirsi e/o realizzare progetti e attività. Spazi dedicati alla promozione collettiva di attività sociali e culturali come ad esempio laboratori creativi per bambini. 

Casa dell’Ecologia integrale
, Via Cervese, 4303 – Quartiere Cervese Nord (ex scuola elementare di Villa Calabra) assegnata a Scartiamo ODV. L’Associazione si occupa da tempo di promozione e sensibilizzazione di tematiche legate all’economia circolare e all’ecologia integrale (fra i progetti si si ricordano il “Mantello di San Martino”,  “d’arnòv_recuperiamo bellezza”. Nello spazio di Villa Calabra, potenzierà le proprie attività attraverso azioni di promozione collettiva (Workshop, eventi, conferenze, laboratori) aprendo le porte degli spazi concessi alla comunità partendo dal quartiere ed arrivando al contesto urbano. Gli spazi del Centro restano comunque a disposizione della comunità per eventi privati e/o pubblici. 

Spazio La Fiorita
, Via Giuseppe Parini, 23 – Quartiere Fiorenzuola (immobile centro sociale la Fiorita) assegnato ad Auser Cesena. Uno spazio dove, oltre alle attività già attivate in precedenza, ovvero una biblioteca di quartiere, il supporto ai compiti e uno spazio per gli anziani del quartiere in collaborazione con ASP, verranno realizzati corsi di ginnastica per adulti e giovani e attività di promozione teatrale. 

Opificio Artaj
, Viale della Resistenza n. 55 – Quartiere Oltre Savio, assegnato all’Associazione culturale Barbablù (capogruppo), Cesena Comics & Stories aps. Opificio Artaj è un luogo di trasformazione ed evoluzione di idee, un laboratorio di creatività in cui parole e segni raccontano storie diverse. Corsi di disegno, incontri con autori e autrici, workshop di fumetto, mostre ed esposizioni: lo spazio accoglie laboratori e pratiche di incontro con immagini e narrazioni. Opificio Artaj è avamposto di giovani creativi per co-creare ed elaborare il proprio stile e visione del segno. 

Spazio CSI
, Via Pitagora 215 – Quartiere Rubicone (ex scuola elementare Case Castagnoli). L’edificio è stato assegnato a un raggruppamento di realtà: Csi Cesena (capogruppo), Circolo scacchistico Paoul Morphy, Centro olimpica ginnastica artistica ASD, CSI Cesena asd, Associazione cesenati per il Cesena, USD San Marco. 

Spazio Cesuola
, Via Ponte Abbadesse n.451 – Quartiere Cesuola, assegnato ad Arci Cesena APS (capogruppo), Arci solidarietà Cesenate ODV,  e alle associazioni Gruppo Genesi APS, liberamente APS, l’Isola che non c’è APS, Primavera 3 aps, Arci servizio civile Cesena APS, Quinte dimensioni APS. Spazio Cesuola è un luogo aperto ai cittadini e alle associazioni che cercano un luogo dove riunirsi e/o realizzare progetti e attività. E’ uno spazio di sperimentazione culturale e sociale; è la “Casa del Teatro” infatti in questo luogo si riuniscono diverse compagnie teatrali di Cesena per provare i loro spettacoli, ma in generale vogliamo che diventi sempre di più “Casa delle Arti”, dove teatro, cinema, musica e arti visive si intreccino per dar vita ad un luogo vivace e inclusivo. Spazio Cesuola inoltre, ospita la più grande mostra di Minerali della Romagna, è vicino al centro città ed è dotato di una modernissima Sala Conferenze e due grandi sale adatte a prove di ballo, canto, e attività motorie.  Tutto questo è Spazio Cesuola e se cerchi un luogo dove realizzare un’attività e/o un progetto questo è il posto che fa per te! 

Centro I Maceri,
 Via Cesenatico, 5735 – Quartiere Al Mare (ex scuola elementare Macerone), assegnato alla Polisportiva 5 Cerchi (capogruppo), Cesena In Blu, Cesena Blu e CAI. Nel cuore di una piccola frazione tra Cesena e Cesenatico, il centro “I Maceri” si presenta da 10 anni come un punto di riferimento per attività, progetti, manifestazioni e sport, per il quartiere e non solo. Le quattro associazioni presenti si impegnano costantemente a garantire un programma ricco di attività, formazione ed esperienze: adatto a tutti. La mission è quella di creare inclusione sociale, senza vincoli, e con principi di benessere per la comunità a 360 gradi. Vengono proposti corsi di calcio, di Functional Training e ginnastica dolce. 

Centro Arti visive e sceniche
, via Fusconi, 59 – Quartiere Ravennate (ex scuola elementare San Martino in Fiume) assegnato a Gruppo Fotografico 93 (capogruppo), Compagnia Fuori Scena. La proposta progettuale del Gruppo Fotografico 93 comprende attività ed iniziative didattiche,
espositive e editoriali riguardanti la divulgazione e la promozione del linguaggio fotografico,
proponendo corsi, workshop e laboratori, organizzazione di incontri con gli autori, produzione di
mostre e ricerche fotografiche e pubblicazione di cataloghi e libri. La Compagnia Fuori Scena intende promuovere corsi di formazione, laboratori e stage intensivi che permettano a bambini, ragazzi, giovani e adulti di iniziare un percorso di formazione teatrale e rassegne di teatro per tutte le età e generi letterari. 

Spazio Case Castagnoli
, Via Emilia Levante, 1346 – Quartiere Rubicone, assegnato alla Cooperativa Sociale Grazia e Pace e Auser. Si tratta di un luogo in cui verrà valorizzato il tempo, al fine di fare emergere il confronto tra le esperienze del passato e del presente, creando uno scambio generazionale che si sta rischiando di perdere, attraverso diverse attività come la riscoperta dei giochi del passato, lo scambio dei libri, la lettura ad alta voce, attività motorie come pilates, yoga e ginnastica dolce. Nello Spazio sarà possibile trovare uno sportello d’ascolto psicologico e durante i pomeriggi verrà attivato il servizio di aiuto compiti e attività ricreative per i bambini dai 6 ai 13 anni.