Festival di Caterina Sforza, Zanetti (Anpi Forlì-Cesena): “Evento dell’ orrore e dell’errore”

0
246

(Sesto Potere) – Forlì – 7 settembre 2020 – Si registra un’altra reazione polemica alla presentazione dei contenuti del programma del Festival culturale che andrà in scena nel nome di Caterina Sforza.

Lodovico Zanetti , vicepresidente ANPI provinciale di Forlì Cesena, nella foto in alto, scrive in una nota: “Credevo che il Festival di Caterina fosse dedicato a Caterina Sforza. Scopro, purtroppo che è un festival dell’orrore e dell’errore. Perchè in poche righe, e un italiano stentato, dalla presentazione pubblicata sul sito del comune emergono una serie di svarioni orripilanti e vergognosi paragoni. Intanto, mettere nello stesso calderone medioevo, terrorismo, resistenza e fascismo pare eccessivo. Come è sbagliato definire Forlì: “città del duce”, e parlare di “terrorismo rosso” seppure tra virgolette, perchè io ricordo Guido Rossa,  operaio comunista ucciso come Ruffilli dalle BR, e so che il PCI fu di quel terrorismo il più acerrimo nemico.”

“Ma soprattutto – aggiunge Lodovico Zanetti – è inaccettabile il paragone tra Corbari e Iris Versari (dimenticando Casadei e Spazzoli) appesi dai fascisti ai lampioni in piazza (vedi foto in basso), con Mussolini e  Claretta Petacci . Primo, perchè è assurdo e fuorviante paragonare il carnefice e le vittime, poi perchè l’autore del testo probabilmente ignora le ragioni di piazzale Loreto. Pochi  mesi prima lì, erano stati esposti e lasciati al sole d’agosto i corpi di 14 partigiani fucilati, con Mussolini che commentò, profeticamente. questo sangue ricadrà su di noi . Ed è grave ignorare pure che mentre a Forlì i fascisti costrinsero i cittadini a vedere lo scempio, a Milano Pertini appena saputo intervenne per rimuovere i corpi, e Parri commentò con un “macelleria messicana”. Quanto all’amicizia di Nenni, vera, bisognerebbe ricordare, però, al netto della commozione personale, come titolò per suo volere l’Avanti la notizia della fucilazione di Mussolini: ” Giustizia è fatta. “.

i-corpi-del-gruppo-corbari

“Era difficile mettere insieme tante corbellerie storiche, ma a peggiorare il tutto contribuisce  una serie di ripetizioni , cosa che evidenzia la necessità per l’estensore del testo di comprare al più presto un dizionario dei sinonimi e dei contrari. Insomma , una presentazione da 0 in storia, e da 2 in italiano. Consiglierei all’amministrazione di leggere cosa pubblica, onde evitare figuracce da debito formativo… Infine, mi dicono che il comune, sul sito,  abbia rieditato il testo. Spero sia vero. Come diceva il maestro Manzi: “non è mai troppo tardi”. Farlo prima, però è meglio”: conclude il vicepresidente ANPI provinciale di Forlì Cesena, Lodovico Zanetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here