Ferrara, tenta di lanciarsi da un’impalcatura: salvato dalla polizia

0
221

(Sesto Potere) – Ferrara – 29 gennaio 2021 – Questa mattina gli Agenti della Squadra Volante della Questura di Ferrara sono intervenuti nelle vicinanze di via Zucchini ove insiste un cavalcavia, in quanto era stata segnalata una persona con intenti suicidi che si era arrampicata su una impalcatura posta sotto un cavalcavia in ristrutturazione.  

Arrivati immediatamente sul posto, gli Agenti hanno scorto una persona sulla sommità del ponteggio con una fune legata intorno al collo e l’altro capo fissato ad una barra. L’uomo, in evidente stato confusionale, alla vista degli agenti, metteva le gambe fuori dall’impalcatura ed iniziava ad urlare: “Adesso mi butto! Non vi avvicinate che la voglio fare finita”, manifestando l’intenzione di lanciarsi nel vuoto.

Un Agente cercava sin da subito, con non poche difficoltà, un contatto con l’uomo, per cercare di comprendere i motivi alla base dell’eclatante gesto. Lo stesso, dopo una iniziale diffidenza, riferiva di aver lavorato in quel cantiere per un periodo, per poi essere licenziato senza percepire lo stipendio e che non riusciva più ad andare avanti.

L’Agente tentava di tranquillizzarlo continuando l’opera di mediazione e convincimento, allo scopo di farlo desistere.

Approfittando di quegli attimi molto concitati in cui l’uomo era distratto, altri Agenti, che nel frattempo si erano posizionati sopra il ponte, oltrepassavano la barriera del cavalcavia e, mentre l’uomo manifestava sempre più la sua convinzione di farla finita, gli Agenti con coraggio si lanciavano sull’impalcatura riuscendo ad afferrare le braccia e le gambe del malcapitato, impedendogli di fatto di suicidarsi.

Subito dopo l’uomo, un immigrato tunisino di anni 57, regolare sul territorio nazionale, veniva trasportato in Ospedale per le cure del caso. Sono in corso accertamenti.