(Sesto Potere) – Ferrara – 25 maggio – Oggi ricorre la Giornata internazionale dedicata ai “Bambini scomparsi”, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1983 in ricordo del piccolo Etan Patz, rapito a New York il 25 maggio del 1979.

Per l’occasione la Polizia di Stato di Ferrara nella mattinata odierna, in Piazza della Cattedrale, area del centro cittadino interessata da notevole transito e afflusso di cittadini, ha allestito un gazebo informativo con la presenza del personale della Divisione Anticrimine della Questura, per dare continuità alla campagna di informazione e sensibilizzazione sulla scomparsa di minori.

Sono stati distribuiti dépliant sulla tematica. Il numero unico di emergenza 112, l’116000 linea europea per minori scomparsi, il 114 – emergenza infanzia e gli ulteriori strumenti a disposizione, ovvero l’App Youpol (applicazione nata proprio per segnalare episodi di bullismo commessi anche sulla rete e che consente di comunicare direttamente, anche in forma anonima, con la Polizia di Stato), il Commissariato online (sportello per la sicurezza degli utenti del web), @unavitadasocial (campagna informativa della Polizia di Stato per sensibilizzare i giovani sui rischi ed i pericoli connessi all’uso della rete).

Si ricorda infine che la Polizia di Stato gestisce il sito globalmissingkids.org, all’interno del Global Missing Children Network (Gmcn), una rete internazionale il cui scopo è quello di fornire un concreto aiuto al ritrovamento dei minori scomparsi.

Il network, nell’intento di unire esperti internazionali e specialisti della protezione e assistenza all’infanzia, ha realizzato anche un database, liberamente consultabile, all’interno del quale sono registrate le informazioni relative ai minori scomparsi (generalità, fotografia, luogo della scomparsa) e che ha lo scopo di offrire un valido supporto alle Forze di Polizia, alle agenzie e alle organizzazioni non governative impegnate nella ricerca dei minori.