Ferrara, Poliziotto di Prossimità ancora in azione

0
132

(Sesto Potere) – Ferrara – 7 gennaio 2021 – Nella mattinata di ieri, il Poliziotto di Prossimità della Questura di Ferrara ha deferito in stato di libertà alla Magistratura, per il reato di procurato allarme, un cittadino ferrarese di anni 31. L’uomo telefonava al 118 segnalando che all’interno di un appartamento era presente una persona in stato di overdose. Sul posto oltre al personale sanitario giungevano gli agenti della Polizia di Stato e il personale dei Vigili del Fuoco per poter accedere all’interno dell’appartamento visto che non rispondeva nessuno. Dopo qualche istante giungeva un signore di anni 48 che con sorpresa chiedeva agli operatori cosa fosse successo, qualificandosi come l’inquilino dell’appartamento .

Il predetto riferiva agli agenti di abitare da solo e che da circa un anno subiva ingiurie telefoniche e riceveva al proprio domicilio ordinazione di pasti o altro mai commissionati da parte di un suo conoscente. Gli accertamenti tecnici condotti dagli agenti hanno permesso di individuare l’utenza telefonica utilizzata per effettuare la chiamata di emergenza ed identificare che la stessa è intestata proprio alla persona indicata dalla vittima. Ulteriori verifiche hanno permesso di riscontrare che già in altre occasioni il malfattore aveva segnalato falsamente situazioni di pericolo poi rivelatesi inesistenti.

poliziotto di prossimità

Il Poliziotto di Prossimità è intervenuto nella zona di via Bologna in quanto un residente segnalava la presenza di un assembramento di ragazzi in un parchetto. Giunti sul posto, gli agenti notavano la presenza di sei ragazzi, due residenti in altro comune, di cui uno gravato dal divieto di far ritorno nel capoluogo per tre anni. Al termine delle formalità di rito il giovane gravato dalla misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio veniva deferito all’A.G. ed altresì sanzionato, come i restanti del gruppo di ragazzi, per inottemperanza alle norme anticovid. Successivamente nel retrostante parco, venivano rinvenuti un paio di involucri di plastica trasparente, contenente sostanza stupefacente di tipo marijuana per un complessivo di circa gr. 15.

Infine, nella mattinata sono stati controllati e identificati due giovani di anni 18 e 19 sorpresi in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti. Entrambi controllati nell’area di piazza Travaglio a fumare uno spinello di marijuana e trovati in possesso di circa quattro grammi di hashish . I predetti sono stati segnalati alla Prefettura, in qualità di assuntori.