(Sesto Potere) – Ferrara – 4 gennaio 2023 – La Polizia Ferroviaria di Ferrara, al termine di un lunga attività di indagine, ha identificato e deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ferrara ed alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna, due giovani nordafricani, in relazione ai reati di rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale, oltraggio, violenza e minaccia a P.U.

I fatti, risalgono al 23 ottobre scorso, quando i due giovani, a bordo di un autobus, hanno reagito a seguito del controllo del personale Tper per la verifica delle regolarità dei titoli di viaggio con insulti, minacce, pugni e lancio di segnaletica e spranghe di ferro, per poi fuggire all’interno dello scalo ferroviario, attraversando i binari fino alla retrostante via del Lavoro, facendo perdere le loro tracce.

Sentiti i testimoni e acquisiti elementi di indagine, attraverso anche la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza interno alla stazione ed a seguito della querela formalizzata dalla vittima presso gli Uffici della Questura di Ferrara, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno individuato e identificato i due responsabili, deferiti per i reati sopra indicati.